/ Al Direttore

Spazio Annunci della tua città

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti a Torino assume autista di scarrabile e bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail ...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

Che tempo fa

Cerca nel web

Al Direttore | domenica 13 agosto 2017, 19:22

"Volevo visitare le chiesette e le cappelle attorno a Marmora, ma erano tutte chiuse"

Le osservazioni di un lettore di Borgo San Dalmazzo, che evidenzia le bellezze paesaggistiche e artistiche della zona, evidentemete non valorizzate

Un affresco nella cappella di San Sebastiano, dal sito del Comune di Marmora

In questi giorni abbiamo pubblicato, intervistando i gestori di alcuni ristoranti e attività ricettive delle nostre vallate, un resoconto sulle presenze turistiche, italiane e straniere.

Il bilancio è più che positivo. Pienone praticamente ovunque. 

Ma c'è anche una piccola nota stonata da parte di un lettore di Borgo San Dalmazzo, che ha raggiunto Marmora e che avrebbe voluto visitare alcune delle chiesette presenti nelle borgate di Marmora.

"Ho raggiunto la Valle Maira in scooter attraverso il Colle Fauniera. La Parrocchia di Marmora era chiusa: pensare che sono stati eseguiti importanti restauri interni ed esterni. Da borgata Ceaglio ho raggiunto il Santuario del Biamondo: gran bella costruzione perennemente chiusa, ma sono evidenti le tracce del rifacimento del tetto. La Cappella di San Sebasiano... chiusa anche quella, ma sono state fatte importanti opere idrauliche per salvarla dalle piene del torrente. Interrogati i locali, ho trovaro reticenza e disagio nell'affrontare l'argomento. Scavando, salta fuori, alla lunga, che manca un coordinamento tra i vari enti del territorio.

Pensare che a Ferragosto i turisti sono tanti ed una piccola retribuzione ai ragazzi/e locali darebbe loro la dignità di un lavoro utile.

Cordialmente, Aloysio di Borgo San Dalmazzo

P.S. la valle Maira ha un patrimonio paesaggistico, monumentale ed artistico davvero invidiabile...

rg

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore