/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Delizioso monolocale a 800 mt dal mare, ideale come seconda casa, completamente arredato con struttura divano letto e...

Causa trasloco vendo stufa in ottime condizioni (usata 3 anni) Vi prego di valutare le caratteristiche sul sito...

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | domenica 13 agosto 2017, 10:14

Ad Entracque la presentazione del primo libro del giornalista Fabrizio Brignone

L’appuntamento è un’occasione per sentir raccontare dall’autore le esperienze e le emozioni che hanno ispirato queste storie, in due viaggi a New York (agosto 2012 e marzo 2014) e anche nei “viaggi” e nelle ricerche che ognuno compie ogni giorno dentro sé

Giovedì 17 agosto a Entracque, alle 21 nei giardini di via Barale, il giornalista cuneese Fabrizio Brignone presenta il suo libro “La ragazza coi tarocchi e altri racconti newyorkesi” (Ed. StreetLib, 216 pagine, 12 euro; disponibile su Amazon e anche presso le librerie Ippogrifo, Stella Maris e Sognalibro).

L’appuntamento è un’occasione per sentir raccontare dall’autore le esperienze e le emozioni che hanno ispirato queste storie, in due viaggi a New York (agosto 2012 e marzo 2014) e anche nei “viaggi” e nelle ricerche che ognuno compie ogni giorno dentro sé. La serata unirà punti lontanissimi per tracciare ponti sull’Atlantico, in compagnia di Alexander, la figlia del pittore, John, la ragazza coi tarocchi e tutti gli altri personaggi nei racconti di questo libro, che segna l’esordio nella narrativa per Fabrizio Brignone.

Raccolta di 14 racconti, “La ragazza coi tarocchi” è insieme un viaggio e un omaggio, tra cronaca e fantasia: il libro nasce da esperienze vissute dall’autore e propone New York con gli occhi e il vissuto personale di chi si lascia affascinare dalla vitalità e dall’internazionalità che la città statunitense ispira.

La Grande Mela è sfondo per storie e descrizioni, tra spirito di osservazione e libertà di invenzione, anche con personaggi differenti: 14 testi di prosa che, pur molto diversi tra loro e con personaggi differenti, nel segno della libertà narrativa e stilistica, uniscono esperienze ed emozioni a partire da una sorta di diario tra monumenti e ricordi, frenesia e arte, sguardi e grattacieli in cui specchiarsi e guardare dentro sé.

Un viaggio lungo 216 pagine e in 14 tappe, suddivise in due blocchi temporali, che fanno seguito a due soggiorni (agosto 2012 e marzo 2014): il primo inizia da una giovane donna nella folla di un’estate newyorkese, il secondo da una nuova ricerca di lei per ricreare ricordi e memoria. In mezzo scorrono gli incontri con giovani e artisti che intrattengono i turisti a Times Square, con un angelo sull’Empire State Building, con un viso storico al Metropolitan e con un volto di eternità lungole strade, fino a quello con un vero Americano di oggi, un uomo orgogliosamente “born in the Usa”. E nel reticolo metropolitano si intrecciano altre storie, comprese una rapina per amore e suggestioni legate alla musica, all’arte e anche al cibo.

Non solo fantasia ma anche sguardi attenti sulla realtà di oggi, che possono aiutare chi vuole capire un po’ di più l’America attraverso storie e ricostruzioni, persone e pensieri tra le strade di una città che è simbolo della contemporaneità ma sa anche essere senza tempo.

Ecco i titoli dei 14 racconti: La ragazza coi tarocchi; Vera come una foto; L’angelo dell’Empire; Alexander; La figlia del pittore; Il musical in testa; La sedia a dondolo; L’uomo di troppa memoria; Leggera come polvere sul ghiaccio; Il cuoco di tutti; Jfk; Vite in vetrina; Sotto le maschere, noi; Imagine.

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore