/ Curiosità

Spazio Annunci della tua città

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti a Torino assume autista di scarrabile e bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail ...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

Che tempo fa

Cerca nel web

Curiosità | domenica 13 agosto 2017, 10:15

In valle Maira voglia di escursioni, cultura e refrigerio

Le temperature favorevoli incentivano le prenotazioni di turisti a Ferragosto presso locande e ristoranti

Una buona parte della clientela ritorna ogni anno, alcuni in estate, altri in diversi periodi dell'anno. La valle Maira è una meta che si presta bene per le bici, le passeggiate, le gite in montagna respirando aria fresca e pura e divertendosi. É scelta da una percentuale di stranieri del nord Europa e da molti italiani del Piemonte, Liguria, Lombardia.

In località Vernetti a Marmora c'è la Locanda Occitana Ceaglio. La titolare Fulvia Ceaglio: "Grazie anche alle alte temperature  lavoreremo bene per tutta la stagione estiva, compreso Ferragosto. Chi è venuto qui ha scelto la montagna per trovare refrigerio. Il nostro turista arriva dal nord Europa, poi c'è qualche italiano che viene per la cucina locale povera. C'è chi ritorna da noi durante la stagione, mentre il vacanziero di Ferragosto ogni anno non è mai lo stesso, cambia sembre alla scoperta di luoghi e itinerari. Fanno passeggiate in mountain bike: giro della Gardetta e di Rocca la Meja, l'alta via di Marmora verso il colle Esischie fino al monte, punto strategico con panorama a 360 gradi, dove si vede tutta la pianura fino a Caraglio. Per noi ogni giorno il cliente che arriva e apprezza la struttura e la Valle Maira è il cliente "speciale"

In alta Valle Maira presso la borgata Frere si trova l'Albergo ristorante Le Marmotte. Il gestore Alessandro Re: "Sta andando bene, c'è più gente, un leggero aumento rispetto agli ultimi anni. Per Ferragosto l'albergo è tutto prenotato, il ristorante è quasi al completo. Abbiamo prenotazioni fino a fine settembre. C'è prevalenza di italiani per il 70% e una percentuale di stranieri del 30%. Una bella fetta di clienti torna ogni anno, sceglie l'albergo per l'ambiente e l'atmosfera interna. Sono turisti interessati alla cultura e alle mostre fotografiche e appassionati di camminate in montagna. I più allenati vanno verso il passo della Gardetta, passo Roccabrancia, colle dell'Oserot, oppure scelgono i percorsi corti come la Scurcio: si parte dall'albergo e si attraversano tutte le borgate: Gheit, Chialvietta, Prato Rotondo, Viviere". Da Acceglio si sale sulla statale per un paio di minuti e si arriva al Rifugio Viviere. Il cuoco Igor Pollini: "Abbiamo famiglie da tutto il Piemonte, Lombardia e stranieri dalla Svizzera, parecchi clienti dalla Francia, Norvegia, Svezia, Germania. Abbiamo tutto prenotato a Ferragoso, sia i pernottamenti che il pranzo. Scelgono il Rifugio perché é una meta che si presta per le bici, le passeggiate, le escursioni"

Tiziana Fantino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore