/ Saluzzese

Saluzzese | 23 agosto 2017, 09:00

Troppe buche sulla strada che conduce al Colle di Sampeyre, il sindaco la vieta a bici e moto

Il Comune è intervenuto “ravvisata la necessità di evitare eventuali incidenti, anche gravi”

Il piazzale della partenza della seggiovia di Sampeyre

Il piazzale della partenza della seggiovia di Sampeyre

Da ieri, martedì 22 agosto, è chiusa al traffico di “biciclette, ciclomotori e motocicli” la strada comunale che da Sampeyre conduce in quota, al “Colle di Sampeyre”, nel vallone Sant’Anna.

Il divieto è entrato in vigore in seguito alla ratifica dell’ordinanza firmata dal sindaco del paese, Domenico Amorisco.

La Polizia municipale – spiega il sindaco – ha redatto una reazione in merito alla situazione di pericolo per ciclisti e motociclisti, creata dalle numerose buche presenti sul manto stradale della via comunale”.

Proprio per questo, e “ravvisata la necessità di evitare eventuali incidenti, anche gravi, per queste categorie di utenti della strada”, il Comune è intervenuto, provvedendo a limitare l’accesso alla carrozzabile che conduce al Colle.

Il divieto di transito è in vigore dal pizzale della seggiovia sino al Colle e – al momento – solo per ciò che concerne il comune di Sampeyre. Ciò significa che chi percorrerà la strada da Stroppo in direzione Val Varaita, giunto in cima, dovrà nuovamente riscendere in Valle Maira.

Proprio la strada del Vallone Sant’Anna era stata oggetto, mesi fa, di una contestazione dei consiglieri comunali di opposizione Maria Margherita Garnero, Francesco Dematteis e Gian Franco Fino, che avevano messo nel mirino la decisione dell’Amministrazione comunale di riempire le buche di cemento, anziché usare conglomerato bituminoso.

La strada per il Colle di Sampeyre, specialmente durante questo periodo di maggior flusso turistico estivo, è percorsa da centinaia di ciclisti e motociclisti.

 

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium