/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Vendo Guantoni Vandal Pelle Neri da Sacco Taglia L Usati Pochissimo (praticamente nuovi) Posso inviare altro foto ...

Vendo Sacco Punchbag Box Paracolpi Pesante Leather Pro International Professionale Usato Pochissimo (praticamente...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | lunedì 04 settembre 2017, 09:14

L’alta sartoria saluzzese alla conquista della Cina

Il brand Bruna Couture scelto per l’’International Apparel Festival’ di Jiangsu. Invitata con altre 10 “eccellenti” aziende alla vetrina cinese più esclusiva del settore. Iniziativa di Confartigianato Biella e Cuneo

Bruna Besso e Shelley Shan della delegazione cinese

 

La partenza domani, martedì 5 settembre. Destinazione: l’International Apparel Festival’ di Jiangsu in Cina, in calendario dal 7 al 10 del mese in corso.

Bruna Couture, brand della stilista saluzzese Bruna Besso Pianetto rappresenterà, con altre 10 aziende piemontesi dei settori Tessile/ Moda/Abbigliamento, l’alto artigianato italiano nell’ambito della vetrina cinese più esclusiva del settore.

La sartoria della stilista con showroom inaugurato ad aprile a Saluzzo, in via del Seminario 5, nell’elegante palazzo nobiliare dalle sale affrescate, è stata scelta dopo il recente workshop italiano, progetto di Confartigianato Biella in collaborazione con Confartigianato Cuneo, dalla delegazione di dirigenti cinesi delle più importanti aziende del “tessile/moda” del paese.

L’iniziativa commerciale porta a Jiangsu, provincia di 80 milioni di abitanti con capitale Nanchino, la culla della cultura imperiale, le produzioni di aziende artigiane, tutte con il marchio di eccellenza ed espressione del più autentico e prestigioso Made in Italy.

Come sono le creazioni sartoriali della fashion designer, insignita del riconoscimento della Regione Piemonte, che ama definirsi un’artigiana del lusso “quasi un titolo nobiliare di questi tempi - afferma - perché il vero artigiano può davvero fare tutto in nome del vero Made in Italy di altissima qualità”.

La collezione che ha scelto per la Cina, nata nel suo laboratorio, è già nello stand italiano dove sarà presentata. “Sono una ventina di capi, selezionati tra i più eleganti, look da sera, cerimonia e sposa, cappotti in cashmere, capi spalla e abiti coordinati, realizzati in tessuti pregiati, ma anche in pelle o pizzo, modelli nuovi, tagli couture, outfit che si fanno notare per chi vuole essere unico. Una tendenza cercata nelle fasce esclusive del mercato cinese, ma non solo”.

Sono lusingata di essere nella rosa dei partecipanti, entusiasta di mostrare la mia collezione al mercato cinese sempre più importante a livello mondiale. E’ la conferma che l’eccellenza viene riconosciuta e premiata. Ringrazio per questo impegno la Confartigianato di Biella e Cuneo - dichiara la stilista la cui passione per ago, filo e modelli nasce da bambina.

“Emergere è difficile, ma in un momento in cui nella moda tutto è seriale e prodotto in grandi numeri, io continuo a insistere sulla qualità dei capi che realizzo, come su quella dei materiali e sulle rifiniture. Sono certa che il mio concetto di produzione e di look è apprezzato e lo sarà sempre più. La bellezza di un capo è anche benessere perla persona che lo indossa”.

Accompagna la stilista all’esperienza del Festival di Jiangsu Cristina Monte, consulente d’ immagine del brand Aurea Virtus, con la quale Bruna Besso Pianetto lavora in partnership nello splendido showroom di via del Seminario.

La collezione esposta a Saluzzo è ammirabile anche sul sito www.brunacouture.it Info: tel. 347 79 34 103 - 335 83 40 159. 

 

vb

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore