/ Curiosità

Spazio Annunci della tua città

Delizioso monolocale a 800 mt dal mare, ideale come seconda casa, completamente arredato con struttura divano letto e...

Causa trasloco vendo stufa in ottime condizioni (usata 3 anni) Vi prego di valutare le caratteristiche sul sito...

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

Curiosità | lunedì 04 settembre 2017, 14:21

MargenterA, l'impresa benefica di Francesco Filippi: in 30 ore dalle spiagge di Ventimiglia alla punta dell'Argentera

Il 27enne di di Carrù affronterà i 163 chilometri a piedi e in bici: partenza il prossimo 8 settembre

"Non sono un atleta, non rincorro risultati, ogni tanto ho qualche idea pazza e cerco di spingermi sempre un po' oltre i miei limiti". Scrive così su Facebook Francesco Filippi, di Carrù, classe 1990, che in mente ha un'idea se non pazza, piuttosto singolare.

Da Ventimiglia all'Argentera sud, la punta più alta delle Alpi Marittime. Questa è MArgenterA. Circa 163 kilometri e 6500 metri di dislivello, da percorrere di corsa e in bici. Per un totale (stimato) di 30 ore di attività consecutiva. Tutto a sfondo benefico, per raccogliere fondi da indirizzare al centro diurno “Nucci Banfi” di Dogliani.

"Inizialmente pensavo di cercare 2-3 sponsor che coprissero le spese a cui sarei andato in contro. Poi però capitano cose che ti fanno cambiare atteggiamento. L'esempio di Marco Bergy (il compianto Marco Biaritz Bergesio, creatore della scuola di musica La Scala del Re ndr), che della sintonia tra musica e sociale ha creato uno stile di vita, mi ha fatto scattare la molla. Con i suoi laboratori musicali ha dato vita a molte band nei centri diurni per diversamente abili e da lì parte la mia idea di finanziare attraverso l'impresa sportiva uno di questi, uno dei suoi progetti. L'obiettivo è il centro per disabili Nucci Banfi di Dogliani".

"L'anno scorso - continua Francesco - sono partito da casa di corsa per tentare di raggiungere un obiettivo preciso: Carrù-Chiappera in una tappa unica. 93 km, quasi 16 ore, ma ce l'ho fatta. Costo dell'impresa? Praticamente 0 euro".

Così spunta un'altra idea. "Per quest'anno voglio provare a fare dal mare alla regina delle Alpi marittime, l'Argentera sud (3297m) attraverso la via del sale. La parte in asfalto quasi tutto in bici, il resto invece di corsa".

MArgenterA è un'occasione per dare una mano: infatti oltre ad alcuni "sponsor solidali" che contribuiscono alla raccolta fondi, si potrà sostenere Francesco sulla pagina di crownfounding BuonaCausa.org digitando “MArgenterA” (https://buonacausa.org/cause/margentera  donando simbolicamente 0,20 cent per ogni chilometro che si vuole "correre" con lui. Oppure contattare direttamente l'apposito indirizzo mail margentera2017@gmail.com o la pagina Facebook “MargenterA”. Tutto il ricavato sarà poi quindi consegnato al centro per disabili "Nucci Banfi" di Dogliani.  

 

IL PROGRAMMA partenza venerdì 8 settembre alle 6 dalla spiaggia di Ventimiglia in bici per raggiungere il rifugio Allavena dopo 40km. percorrere la via del sale che in 70 km di saliscendi dovrebbe portare dopo 10-12 ore al forte centrale sopra Limone 1400. (A metà strada in corrispondenza del rifugio Don Barbera ci sarà qualche amico per il rifornimento di acqua e cibo). Breve cena alle 22 al forte centrale, partenza in bici per scendere a Borgo e salire a Terme di Valdieri (50km circa). Alle 6 di mattina del 9 settembre partenza di corsa di nuovo per gli ultimi 13km fino all'Argentera Sud. Questo il programma per l’8 e 9 settembre.

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore