/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Vendo Guantoni Vandal Pelle Neri da Sacco Taglia L Usati Pochissimo (praticamente nuovi) Posso inviare altro foto ...

Vendo Sacco Punchbag Box Paracolpi Pesante Leather Pro International Professionale Usato Pochissimo (praticamente...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | giovedì 14 settembre 2017, 07:30

Levaldigi: a breve un pacchetto di azioni in cerca di acquirenti

La Camera di Commercio dovrà deliberare se tenere o vendere le sue quote, come previsto dal decreto Madia

Un cospicuo pacchetto di quote di Levaldigi potrebbe presto essere messo sul mercato, alla ricerca di un nuovo acquirente che potrebbe anche ottenere la maggioranza societaria.

Presto, infatti la Camera di Commercio di Cuneo dovrà decidere se tenere o vendere almeno in parte le sue attuali quote, così come prevede il decreto Madia che impone agli enti pubblici di valorizzare o razionalizzare le sue quote all’interno delle società partecipate. Un pacchetto che potrebbe far gola a molti imprenditori o altre società, anche non piemontesi.

Non è però certo che La Camera di Commercio – che da sempre crede nelle opportunità offerte da uno scalo cuneese -, ceda le sue quote, tutte o anche solo in parte. Inoltre l’ente camerale – guidato dal presidente Ferruccio Dardanello – potrebbe anche decidere per la terza via, ossia scegliere di valorizzare – come prevede il decreto Madia – la società della Geac e quindi puntare tutte le quote che può avere come ente pubblico proprio sull’aeroporto di Levaldigi.

Gli enti pubblici devono far sapere al Ministero del Tesoro la loro decisione, entro il 30 di settembre.

Costituita nel 2004, il capitale sociale della società per azioni della Geac è di un milione e 500 mila euro, a marzo di quest’anno poteva contare su 28 addetti. Sono oltre 5milioni le azioni, il cui valore è di 0,10 euro. La Camera di Commercio detiene il 50,01 per cento delle quote, ed è quindi il socio di maggioranza, per un valore di oltre 258 mila euro.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore