/ Saluzzese

Spazio Annunci della tua città

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Vendo Guantoni Vandal Pelle Neri da Sacco Taglia L Usati Pochissimo (praticamente nuovi) Posso inviare altro foto ...

Vendo Sacco Punchbag Box Paracolpi Pesante Leather Pro International Professionale Usato Pochissimo (praticamente...

Che tempo fa

Cerca nel web

Saluzzese | giovedì 14 settembre 2017, 10:20

Nasce a Saluzzo l’ “Officina delle idee”: obiettivo la salvaguardia dell’ospedale cittadino

Presentazione ufficiale lunedì 25 settembre, alle 21. Lunedì 2 ottobre l’elezione delle cariche sociali

Aiutare, sostenere, raccogliere fondi e sensibilizzare la politica regionale e nazionale.

Con questi scopi nasce – a Saluzzo – l’“Officina delle idee”, l’associazione che si prefigge l’intento di salvaguardare, capendo anche quali possono essere le prospettive future, l’ospedale civile di via Spielberg.

Il sodalizio nasce dal “desiderio”, così lo definiscono gli stessi promotori, di “fare concretamente qualcosa per sostenere la struttura cittadina”.

Nel comitato promotore figura anche Giovanni Damiano, figlio di quell’Amedeo che, in qualità di presidente dell’allora Ussl 63, pagò con la propria vita una gestione integerrima dell’Ente pubblico, con la volontà di portare chiarezza e trasparenza in alcuni angoli dell’Unione sanitaria saluzzese.

All’Ospedale civile di Saluzzo – ci dice - guarda un bacino di utenza di almeno 100 mila persone, molte delle quali abitano nelle due Valli alpine, dove è già di per sé spesso difficile accedere a tanti servizi”.

Oltre ciò, vi è il non trascurabile aspetto delle preoccupazioni occupazionali di chi, oggi, all’interno dell’ospedale ci lavora.

Ecco il perché di questa Associazione, apolitica e senza fini di lucro - afferma Edoardo Principe, anch’egli tra i promotori dell’iniziativa - che raccoglie nel suo nucleo costitutivo medici ed ex amministratori, come Verdirosi e Anelli, insieme a figure come l’avvocato Peirone e il notaio Quaglia, a cui si aggiungono Michele Antonio Fino, Andrea Vassallo, Giulia Coccolino, Marcello Torrero e Mario Guerra”.

Lunedì 25, nel “Salone degli Specchi” della Caserma Musso, alle ore 21, la presentazione ufficiale dell’Associazione.

Nella stessa serata sarà avviata la campagna di tesseramento, che porterà all’elezione delle cariche sociali, lunedì 2 ottobre, dalle 15 alle 20, sempre presso la Caserma Musso.

Nei giorni successivi la costituzione nei termini di legge presso lo studio notarile Quaglia.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore