/ Cronaca

Cronaca | 19 settembre 2017, 15:01

Cuneo, in venti a processo: sono accusati di aver diffamato quattro agenti della Municipale

Per commenti sui social dopo l’arresto di un venditore ambulante abusivo avvenuto nel marzo 2015

Cuneo, in venti a processo: sono accusati di aver diffamato quattro agenti della Municipale

Venti cuneesi, con età che varia dai trenta ai sessantanni, sono a processo per diffamazione. La vicenda si riferisce ad alcuni commenti postati in rete, sui social e sulla pagina web di un quotidiano, che criticavano il fermo di un venditore di arance privo di licenza, avvenuto il 25 marzo 2015, da parte di quattro agenti della polizia municipale di Cuneo.

Era circolato anche un video che mostrava i vigili mentre cercavano di ammanettare l'uomo accusato di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni, per portarlo al comando per altri accertamenti. Due di loro avrebbero riportato ferite lievi. Questa mattina l’udienza filtro in tribunale, i quattro agenti si sono costituiti parte civile.

Preliminarmente il giudice ha chiesto se sono in corso trattative fra le parti per chiudere la questione con un risarcimento. “Il problema è che alcuni imputati non hanno ancora preso contatti con i loro avvocati. Ma stiamo cercando di mettere insieme una somma che verrà messa a disposizione delle persone offese”, ha spiegato una dei legali.

Udienza rinviata il 16 gennaio 2018.



Monica Bruna

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium