/ Attualità

Attualità | 24 settembre 2017, 17:30

Mondovì: l'assessore Erika Chiecchio presenta il nuovo punto informativo forestale

L'intervista è stata realizzata a margine della presentazione ufficiale del servizio alla cittadinanza, svoltasi alle 18 di venerdì 22 settembre presso la sala delle conferenze "Luigi Scimè"

Un momento della presentazione: a sinistra il tecnico forestale Alessio Degioannini, a destra l'assessore Erika Chiecchio

Un momento della presentazione: a sinistra il tecnico forestale Alessio Degioannini, a destra l'assessore Erika Chiecchio

Il nuovo punto informativo forestale di Mondovì è realtà: il sipario sul servizio, attivo dal mese di luglio, è stato sollevato nel tardo pomeriggio di venerdì 22 settembre, in occasione della presentazione ufficiale dell'iniziativa, tenutasi presso la sala delle conferenze "Luigi Scimè", dove il tecnico forestale Alessio Degioannini ne ha illustrato le principali modalità alla cittadinanza.

A margine dell'incontro, abbiamo intervistato l'assessore Erika Chiecchio, al fine di fare il punto della situazione su quella che può essere etichettata a tutti gli effetti come una novità nel panorama cittadino monregalese.

Assessore, da dove nasce l'esigenza di istituire un PIF a Mondovì?

"Con l'attivazione del punto informativo forestale, Mondovì si dota di uno strumento che contribuirà a migliorare la pianificazione territoriale, utile in un'area, come quella monregalese, caratterizzata da una forte connotazione boschiva. La presenza dei tecnici consente di contare su pareri e consulenze altamente qualificate: per Mondovì si tratta di un'opportunità nuova, che rientra nel progetto di potenziamento dei servizi comunali offerti all'utenza, in linea con una crescente vicinanza ai cittadini".

Quali saranno le funzioni che ricoprirà il PIF?

"Il punto informativo forestale rappresenta un valido supporto ai cittadini, offrendo consulenze gratuite su: normativa in materia forestale ed ambientale, opportunità di formazione e informazione, misure del piano di sviluppo rurale, competitività e filiera legno-energia. Garantisce, inoltre, supporto in tema di gestione delle segnalazioni di taglio del legname e della gestione del ricco patrimonio forestale locale in legalità e sicurezza. Provvederà alla distribuzione del materiale informativo in ambito forestale ed ambientale".

Quando sarà fruibile dall'utenza?

"Inaugurato il 27 luglio scorso, il servizio è operativo da alcune settimane nei locali al piano terra del palazzo municipale, presso la sede dello sportello del cittadino. Sarà disposizione dell'utenza tutti i venerdì nei mesi da settembre a dicembre, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 17".

Come è stata finanziata la sua istituzione?

"Finanziato dal piano di sviluppo rurale 2014-2020 del Piemonte, il servizio è coordinato dall'Istituto Piante da Legno ed Ambiente (IPLA), su indicazione del settore foreste della Regione Piemonte. I PIF integrano la rete degli sportelli forestali, composta da 60 uffici, gestiti da oltre 140 professionisti, che rappresentano il primo punto di accesso alle informazioni in ambito forestale. La gestione è affidata a liberi professionisti, esperti in campo forestale e ambientale, in strutture pubbliche messe a disposizione dalle amministrazioni comunali che sostengono l'iniziativa".

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium