/ Bra e Roero

Bra e Roero | 24 settembre 2017, 14:45

Teatro: la bella stagione del Politeama Boglione di Bra

Presentata la stagione teatrale 2017-2018: appuntamenti da novembre fino alla primavera 2018

Il Politeama Boglione a Bra

Il Politeama Boglione a Bra

Dodici spettacoli di cui ben sette nuove produzioni, tra proposte più immediate, note e intramontabili classici, per uno sguardo al futuro e uno al passato, sempre sotto il segno della qualità, del divertimento e della crescita culturale.

E’ stata presentata sabato 23 settembre a Bra la stagione teatrale 2017-2018 del Politeama Boglione, dove – da novembre fino alla primavera 2018 – si alterneranno, tra gli altri, Ascanio Celestini, Jurij Ferrini, Carolina Rosi, Silvia Gallerano e Tony Laudadio, con autori del calibro di Molière, Eduardo De Filippo e Iaia Fiastri e registi prestati dal grande schermo, come il pluripremiato Marco Tullio Giordana.

Non mancherà la musica, con il tradizionale Concerto di Capodanno e l’operetta, per una programmazione di alto profilo capace di soddisfare le esigenze di un vasto pubblico e, nel contempo, di mantenere invariata la politica tariffaria, nella convinzione che il teatro debba essere, sempre di più, alla portata di tutti.

Sarà il due volte premio Ubu Ascanio Celestini ad inaugurare la nuova, bella, stagione: sabato 11 novembre, subito dopo il debutto al RomaEuropaFestival, porterà sotto la Zizzola la sua nuova produzione “Pueblo”, seconda tappa della fortunata trilogia iniziata con “Laika”.

Il 19 novembre “La locandiera” di Goldoni sarà messa in scena da Silvia Gallerano, l’attrice italiana di teatro più premiata a livello internazionale degli ultimi anni quale straordinaria interprete de “La Merda”, e Claudio Botosso, fra i volti più noti del cinema italiano d’autore, in una particolarissima edizione curata e diretta da Stefano Sabelli.

E’ tratto dal libro della vita di Gianmaria Testa, purtroppo giunto postumo in libreria, “Da questa parte del mare”, struggente viaggio per storie e canzoni sulle migrazioni, sulle radici e sul senso dell’umano, in cartellone il 3 dicembre con Giuseppe Cederna.

Garanzia di divertimento e disincantata riflessione la pièce “Ricette d’amore”, in programma il 15 gennaio 2018, mentre il 26 gennaio con “Che cosa hai fatto quando eravamo al buio?” andrà in scena l’adattamento moderno dell’omonima scoppiettante commedia francese di Claude Magnier, da cui fu tratto il fortunato film hollywoodiano con Doris Day, nella sua ultima interpretazione cinematografica.

Jurij Ferrini il 9 febbraio sarà autore e interprete di “Dio Pluto”, divertente e graffiante rilettura in chiave allegorica dell’opera di Aristofane capace di offrire esilaranti spunti di riflessione sulla situazione economica del nostro paese, del continente e del pianeta intero.

Il quattro volte David di Donatello (nonché Leone d’oro e premio Ubu) Marco Tullio Giordana ha firmato la regia di “Questi fantasmi!”, capolavoro eduardiano che Carolina Rosi (figlia del regista Francesco e vedova del figlio di Eduardo, Luca De Filippo) interpreterà il 16 febbraio in un’intensa sintesi della tradizione teatrale italiana.

“Il malato immaginario”, ultima irriverente commedia intrisa di realismo di Molière, sarà la protagonista della serata del 4 marzo sotto la direzione di Ugo Chiti, mentre il 16 marzo Stefano Masciarelli e Patrizia Pellegrino interpreteranno “Una moglie da rubare” di Iaia Fiastri, storica autrice delle più belle commedie italiane per anni al fianco di Garinei e Giovannini.

Il 21 marzo chiude la prosa in abbonamento “New magic people Show”, spettacolo tratto dal romanzo di Giuseppe Montesano in cui quattro attori alle prese con i rottami della coscienza dipingono il suddito televisivo, il consumatore globale e l’uomo medio assoluto, schiavo della pubblicità, in un meraviglioso comico, feroce e colorito avanspettacolo pop.

Musica e teatro si intrecciano nella sezione “fuori abbonamento” del Politeama Boglione. Il 30 dicembre rivive la suggestione del Capodanno Viennese, per un brindisi tra arie di Strauss, Tchaikovsky e Verdi, interpretate dall’Orchestra Filarmonica del Piemonte sotto la direzione del Maestro Paul-Emmanuel Thomas.

Il 2 febbraio, a sessant’anni dalla nascita di questo musical, Corrado Abbati riporta in Italia nella sua versione originale l’operetta “Gigì – Innamorarsi a Parigi”, valorizzandone la partitura raffinata, allegra e mai banale.

Il biglietto singolo per ciascun spettacolo costa 20 euro, ridotto a 18 per over 65 e under 26. Al botteghino del teatro Politeama Boglione, in piazza Carlo Alberto, è possibile rinnovare l’abbonamento alla stagione di prosa (150 euro, ridotto a 125 euro) conservando il posto già assegnato nella passata stagione sabato 14 e domenica 15 ottobre dalle 15 alle 19.

Quest’anno torna anche l’abbonamento Fedeltà (170 euro), che comprende tutte le rappresentazioni previste dal cartellone, comprese quelle fuori abbonamento.

La sottoscrizione di nuovi abbonamenti potrà essere effettuata da giovedì 20 a lunedì 23 ottobre, dalle 15 alle 19; nello stesso orario, tutti i venerdì pomeriggio a partire dal 27 ottobre sarà possibile acquistare i singoli biglietti per gli spettacoli, in vendita anche nei punti vendita convenzionati con Piemonte Ticket oppure on line, sul sito www.piemonteticket.it

La stagione 2015/2016 del Teatro Politeama Boglione è un’iniziativa del Comune di Bra, organizzata con il sostegno della Regione Piemonte, della Cassa di Risparmio di Bra, della Fondazione Cassa di Risparmio di Bra, Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero, Bra Energia, Baratti e Milano e Jardecò. Tutti gli spettacoli in cartellone iniziano alle ore 21. Maggiori informazioni sul web, agli indirizzi www.turismoinbra.it e www.teatropoliteamabra.it, o chiamando l’ufficio Cultura, Turismo e Manifestazioni allo 0172.430185.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium