/ Eventi

Eventi | lunedì 25 settembre 2017, 15:04

Inaugurata a Fossano la Big Bench di Chris Bangle (gallery)

Il regalo di Derio Olivero per guardare l’infinito

È azzurra come il cielo la big bench del designer americano Chris Bangle inaugurata ieri, domenica 24 settembre a Fossano.

Posta su un terreno a metà strada tra la Chiesetta di San Michele e quella di Boschetti, la panchina volge lo sguardo alla Bisalta, la più cuneese delle vette.

A scoprirla ieri, Mons. Derio Olivero, che con questa panchina completa un cammino dell’anima avviato negli ultimi anni che ha restituito alla città di Fossano spazi di contemplazione e raccoglimento. La chiesa di San Michele e quella di Boschetti interamente ristrutturati, la piazza della frazione che il comune ha realizzato lo scorso settembre, le sagome degli sportivi disseminate qua e là a rammentare il senso della comunità e a ricordare che quello è una parte del Cammino di Santiago.

La cerimonia di inaugurazione è stata, carattere distintivo di tutte le attività proposte in questi anni da don Derio, emozionante e profonda. Numerosi gli interventi, come quello di Mons. Piero Delbosco, vescovo della diocesi di Cuneo, del vicesindaco di Fossano Vincenzo Paglialonga e dello stesso Chris Bangle.

A completare la cerimonia, le note di Davide e Giorgia Martina, le voci di Raffaella Buzzi e Walter Lamberti, le parole commoventi di Walter Lamberti nella lettura di Antonella Dotta e quelle appassionate di Mirella Vatasso che ha dato lettura dell’Infinito di Giacomo Leopardi, offrendone una spiegazione legata al punto di vista di chi si fermerà sulla panchina gigante. Proprio verso l’infinito guarda la panchina, in perfetta armonia con i requisiti richiesti da Chris Bangle per il suo Big Bench Community Project. Le panchine giganti, infatti, per essere incluse nel progetto del designer, devono essere poste in un luogo panoramico, silenzioso, adatto al raccoglimento e alla meditazione. Nulla di più adatto al caso di questo terreno, donato per l’occasione da Rosa Caterina Arnaldi.

Agata Pagani

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore