/ Eventi

Eventi | lunedì 25 settembre 2017, 13:43

Scarnafigi: un successo la Festa dell'Anziano alla "Regina della Pace"

Novità di quest’anno è stato il prolungamento della festa a tutto il fine settimana; infatti i festeggiamenti hanno avuto inizio sabato pomeriggio alle ore 16

Foto generica

Si è svolta questo fine settimana alla Casa di Riposo “Regina della Pace” di Scarnafigi, la tradizionale festa dell’Anziano. Ormai, da qualche anno, la Casa organizza questo momento di incontro con parenti e amici degli ospiti residenti e la popolazione scarnafigese, che si ritrovano nella celebrazione della Santa Messa nello splendido giardino interno alla struttura e un momento di agape nella tensostruttura allestita nel cortile.

Novità di quest’anno è stato il prolungamento della festa a tutto il fine settimana; infatti i festeggiamenti hanno avuto inizio sabato pomeriggio alle ore 16 con processione aux flambeaux in stile Lourdiano nel cortile di tutti i residenti della Casa e recita del Santo Rosario davanti alla bella statua della Regina della Pace collocata al centro del giardino. Ne è seguita una merenda gustosa condivisa con parenti ed amici.

La giornata di domenica, invece, iniziata con polenta e spezzatino per tutti i Nonni, è proseguita con la celebrazione della Santa Messa nel giardino con rito dell’unzione degli infermi, celebrata dai sacerdoti di Scarnafigi e animata dalle cantorie locali unite. Dopo la celebrazione la cucina interna ha preparato un gran Buffet per tutti i commensali. Preghiere, profumi, sapori, musiche e tanta allegria hanno coccolato gli amati ospiti fino a sera.

Tanto lavoro per personale e volontari ampiamente ripagato da altrettanti sorrisi di tutti gli anziani ricoverati e non, presenti alla festa.

L’amministrazione della Casa di Riposo esprime la sua più viva gratitudine a tutto il personale per il loro impegno costante, ordinario e straordinario, per l’alta professionalità assistenziale e infermieristica, per il preciso e puntiglioso servizio di pulizia e lavanderia e il prezioso ed elegante operato della cucina; elementi indispensabili per la buona riuscita della Festa, ma anche per la vita ordinaria della Casa.

Un ringraziamento sincero anche al manutentore per l’allestimento della tensostruttura, a tutti i volontari, ai sacerdoti don Claudio, don Silvio e don Lorenzo.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore