/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti a Torino assume autista di scarrabile e bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail ...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | giovedì 12 ottobre 2017, 19:15

Mele, De.Co. e iniziative collaterali: la ricetta segreta di "Peccati di Gola" 2017 (FOTO e VIDEO)

La kermesse, presentata questa mattina presso il municipio di Mondovì, si terrà da venerdì 27 a domenica 29 ottobre, unitamente alla ventesima edizione della Fiera Regionale del Tartufo. Curiosità: corso Statuto chiuderà completamente al traffico per aumentare la superficie del percorso espositivo

Da sinistra: Luca Olivieri, Paolo Adriano e Valentina Masante

Ogni rassegna enogastronomica di qualità ha una ricetta segreta, una formula che le consenta di mantenere intatto il proprio fascino (ma forse, in questo caso, sarebbe più appropriato dire "sapore") malgrado l'incedere degli anni: è così anche per "Peccati di Gola", kermesse abbinata alla ventesima edizione della Fiera Regionale del Tartufo e organizzata per la prima volta da "Alfiere snc", società di Marene con esperienza decennale nel settore.

Sono tre i principali ingredienti che "daranno gusto" alla manifestazione in programma a Mondovì da venerdì 27 a domenica 29 ottobre: innanzitutto, le mele della Garzegna, cultivar autoctono che vanta radici antiche e a cui, proprio in occasione della tre giorni fieristica, verrà assegnato il marchio De.Co. di Mondovì, grazie alla sinergia venutasi a creare tra l'amministrazione comunale e il Comizio Agrario monregalese.

Poi, vi sono proprio le De.Co., le eccellenze della buona tavola locale, che saranno coprotagoniste insieme alle mele: si tratta dei "Rubatà del Monregalese", del "Nostrano di Mondovì", del "Prosciutto Cotto di Mondovì", delle "Paste di Meliga del Monregalese", della "Cupeta di Mondovì" e anche della "Torta di Susine Dalmassine di Frabosa Sottana".

Infine, non bisogna trascurare le numerose iniziative collaterali (scarica il programma riportato al fondo dell'articolo) che contribuiranno ad estendere in maniera notevole il palinsesto dell'evento, presentato ufficialmente nella mattinata di oggi, giovedì 12 ottobre, presso la sala consiliare del municipio monregalese.

A fare gli onori di casa è stato il sindaco, Paolo Adriano, che ha affermato: "Puntiamo sull'enogastronomia di qualità, sempre più ricercata e desiderata a livello turistico. Protagonista assoluta sarà la mela della Garzegna, grazie alla collaborazione con il Comizio Agrario di Mondovì che proprio nel 2017 celebra un secolo e mezzo di vita. Desidero ringraziare tutti coloro che lavoreranno per la riuscita di questo appuntamento, la Fondazione CRC, che ha garantito il suo sostegno economico anche nei prossimi anni e quelle persone, a cominciare da Gianni Ferrero, che hanno sempre creduto nelle potenzialità di Peccati di Gola".

La parola è poi passata al vicesindaco Luca Olivieri, il quale ha voluto dire "grazie ai cittadini per la loro pazienza, perché per 4 giorni chiuderemo al traffico corso Statuto per dedicarlo interamente al percorso espositivo. Grande ritorno economico e di immagine per la città. "Melaviglia" è un'invenzione realizzata in extremis per aggiungere un po' di pepe alla manifestazione, con l'area dedicata alle De.Co. che sarà ubicata proprio davanti al palazzo comunale. Desideriamo che i produttori tornino a essere gli attori principali di Peccati di Gola: quando ci sono progetti importanti per Mondovì, bisogna remare tutti dalla stessa parte".

A entrare maggiormente nel dettaglio del palinsesto è stata Valentina Masante, che ha illustrato la collocazione geografica delle varie aree fieristiche: il tour partirà da corso Statuto, dove sarà allestita la parte dedicata alla mostra del gusto, con eccellenze agroalimentari provenienti dall'intero territorio delle Alpi del Mare. In piazza Martiri della Libertà, come anticipato, troveranno spazio le De.Co. con laboratori per bambini, dimostrazioni e degustazioni. I birrifici artigianali e lo street food, invece, troveranno collocazione in piazza Santa Maria Maggiore, ove sarà posizionata una struttura di dimensioni più grandi rispetto a quella dell'anno scorso, coperta e riscaldata. Nel tratto compreso fra via Piandellavalle e via Sant'Agostino sorgerà il "Rakikorner", pensato per dare visibilità al liquore tipico della città, mentre nel centro espositivo Santo Stefano, per l'occasione ribattezzato "Sala Gianni Ferrero", avranno luogo esperienze sensoriali, showcooking e laboratori. In piazza San Pietro stazioneranno i birrifici "Trappisti", con la Germania presente in qualità di nazione ospite. Piazza Cesare Battisti, come di consueto, diverrà teatro della Fiera Regionale del Tartufo e in via Beccaria e piazza Roma si svilupperà il format "Peccati in gioco", percorso dedicato ai più piccoli con zucchero filato, caldarroste, pop-corn, merenda offerta dalla focacceria "Tossini", giostre, gonfiabili e intrattenimenti (programma a cura dell'associazione "La Funicolare" e dell'AsCom Confcommercio di Mondovì). In piazza Maggiore saranno posizionate le "Osterie dei Golosi", area di ristorazione con oltre 300 posti a sedere. Sempre nel rione di Piazza, in collaborazione con l'istituto alberghiero "Giolitti Bellisario" e con i licei, si svolgeranno le "Cene peccaminose" e visite guidate al museo di piazza IV Novembre. Inoltre, mediante l'iniziativa "Assapora la cultura" sarà possibile visitare il sistema integrato cittadino e due mostre presso il Museo della Ceramica.

La kermesse sarà fruibile gratuitamente, ma a titolo facoltativo è possibile acquistare la "Peccati di Gola card": al costo di 5 euro saranno garantiti i viaggi di andata e ritorno in funicolare, l'ingresso gratuito ai monumenti, gli sconti alle "Osterie dei Golosi" e all'interno dei negozi aderenti (riconoscibile grazie alla speciale vetrofania esposta) e l'ingresso gratuito al cineteatro "Baretti" e al Museo della Ceramica sino al 31 dicembre.

La mattinata si è conclusa con una girandola di interventi, aperta da Ezio Raviola, vicepresidente della Fondazione CRC: "Abbiamo sempre creduto in Peccati di Gola, manifestazione di levatura nazionale importante anche e soprattutto nel ramo turistico, che, a mio giudizio, ha la strada spianata per molti anni ancora".

Gli ha fatto eco Paolo Bongioanni, direttore dell'ATL del Cuneese: "Gianni Ferrero ci aveva visto lungo, perché, con Peccati di Gola, puntava tutto sulla qualità e sul legame d'acciaio con il territorio. Quando alcuni anni fa venni a visitare per la prima volta l'evento insieme a Gianni Vercellotti, egli disse senza tentennamenti che si trattava della più bella fiera del Piemonte: credo che, viste le premesse, nel 2017 rivedremo la perfezione raggiunta in quell'edizione".

Carlo Giorgio Comino, presidente Ascom Confcommercio, ha ricordato che "collaboriamo da anni con Peccati di Gola e ogni volta si cerca di avvicinarsi alle famiglie e alle loro esigenze. Il lavoro di concerto con "La Funicolare" sarà sempre più importante e continuativo. Proprio durante la kermesse, all'interno della nostra sede verrà inaugurata una galleria d'arte, che renderà l'associazione la casa di tutti i monregalesi".

Gianni Gentile, neosegretario di zona della Coldiretti, ha invece precisato che "noi parteciperemo con le nostre aziende nel circuito "Campagna Amica" e siamo contenti e orgogliose di vedere in fiera i nostri produttori, da noi certificati".

Paolo Manera, presidente di zona di Confartigianato, ha parlato di "nuovo risveglio della manifestazione", ribadendo la soddisfazione provata nel "rappresentare il territorio e le nostre eccellenze su una piazza come Mondovì: è una grande occasione. Auspichiamo una grossa partecipazione turistica".

Quart'ultimo in ordine di apparizione è stato Mattia Germone, presidente dell'associazione "La Funicolare": "La formula dell'evento disseminato gratuitamente nel centro storico funziona - ha commentato -, come confermato dai passaggi in funicolare registrati un anno fa (19mila, ndr). Ringrazio gli organizzatori per questa formula innovativa, in cui noi daremo il nostro apporto con la distribuzione di pop-corn, caldarroste e zucchero filato".

Intervenuto in rappresentanza del Comizio Agrario di Mondovì, Guido Viale ha ribadito il desiderio di constatare la volontà da aprte della città "di rilanciare il nostro ente. Ci sono varie incombenze d'ufficio da coprire, siamo tutti volontari e abbiamo bisogno di una mano. Siamo felici che in quest'edizione si parli della Garzegna, che a inizio Novecento veniva indicata come il frutteto principale della provincia. Auspichiamo che un domani tutti i tipi di frutta coltivati in questa zona ricevano il marchio De.Co.".

Infine, i dirigenti scolastici Bruno Gabetti (licei di Piazza) e Donatella Garello (istituto alberghiero "Giolitti Bellisario") hanno incentrato la loro chiosa sull'importanza di lavorare congiuntamente sul territorio al fine di farlo conoscere e apprezzare agli studenti, per poi ricordare gli appuntamenti in calendario nel week-end di "Peccati di Gola", quando sono previsti showcooking presso le "Cucine Colte", cene, tour del museo di piazza IV Novembre e, non ultimo, un convegno dedicato alla tutela dell'agroalimentare nell'ambito del liceo economico-sociale, in programma nell'aula magna dell'istituto alberghiero.

Files:
 Programma Peccati di Gola 2017 01 (202 kB)

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore