/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti a Torino assume autista di scarrabile e bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail ...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | venerdì 13 ottobre 2017, 14:48

A Verzuolo un consiglio comunale aperto sulla vertenza della cartiera Burgo

Il sindaco Panero ritorna sulla questione consegna poste a giorni alterni: "Se necessario attueremo azioni anche clamorose per sostenere la richiesta della posta quotidiana”

Immagine del corteo dei lavoratori

È stato convocato per venerdì 20 ottobre alle 20,30 presso Palazzo Drago di Verzuolo un consiglio comunale aperto sulla vertenza della cartiera Burgo. Su questo stabilimento pesano i 143 esuberi su cui è stata aperta la procedura di mobilità collettiva a seguito della comunicazione dell'azienda di dismettere la linea ottava (produttrice di carta patinata).

All'incontro saranno invitati - oltre ai lavoratori della cartiera e ai cittadini - i parlamentari eletti in provincia, l’assessore regionale Gianna Pentenero, i consiglieri regionali, il presidente della Provincia, le categorie sindacali e produttive provinciali e i sindaci dei comuni interessati.

"E’ una grave crisi che ha ricadute economiche e sociali su oltre 143 persone"
- ha dichiarato il sindaco Giancarlo Panero - "sulle famiglie e, quindi, sulla nostra intera area territoriale”. Il primo cittadino è poi tornato sulla questione posta a giorni alterni, la quale avrebbe influito - a suo avviso - sulla crisi dello stabilimento.

Sull'argomento è stata anche inviata una lettera al vicepresidente della Regione Aldo Reschigna ed al Presidente dell’ANCI Piemonte Alberto Avetta.

"La consegna a giorni alterni disincentiva l’abbonamento postale ai periodici ed ai quotidiani che usano la carta prodotta a Verzuolo" - si legge in una nota del comune - "La consegna a giorni alterni incide sullo sviluppo economico-sociale del territorio. E’ sufficiente riferirsi alle piccole imprese che potrebbero essere una parziale risposta alla crisi occupazionale che investe Verzuolo."

Nella lettera il sindaco Panero ha chiesto di conoscere l'esito dell'incontro tra Poste italiane, Anci e Regione, ribadendo la disponibilità ad intraprendere iniziative "se necessario anche clamorose, che possano sostenere la richiesta, anche per Verzuolo, comune di 6451 abitanti, della posta quotidiana”.

Daniele Caponnetto

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore