/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 17 ottobre 2017, 11:14

Cuneo: sulle mura del "fortino del Gesso" c'è l'interpellanza di Beppe Lauria

Il Consigliere comunale ha interrogato l'amministrazione comunale in merito alle eventuali iniziative in programma relative alla sezione di mura portate alla luce dagli scavi del teleriscaldamento

Uno dei cantieri relativi al teleriscaldamento - Foto generica

Uno dei cantieri relativi al teleriscaldamento - Foto generica

E' notizia già di qualche giorno fa: i lavori del teleriscaldamento a Cuneo hanno riportato alla luce, nel tratto di Corso Solaro, una sezione di antichissime mura della cui esistenza sembra nessuno sapesse nulla ma di certo interesse storico.

Un ritrovamento che va ad unirsi a quello, ugualmente recente, di un plastico della città risalente all'epoca fascista e che ha stimolato l'attenzione del Consigliere comunale Giuseppe Lauria nel presentare una nuova interrogazione in vista del prossimo Consiglio comunale. Lauria chiede semplicemente quali siano le iniziative previste e se i lavori di posa dei cavi per il teleriscaldamento nell'area si fermeranno oppure proseguiranno: domande legittime specialmente, si legge nel testo dell'interpellanza, vista la candidatura di Cuneo a capitale europea della cultura.

Secondo alcune prime analisi delle mura rinvenute, si tratterebbe della prima linea di difesa verso sud della città; datate alla fine del '600, sarebbero state parte di uno dei tre fortini costruiti per impedire agli eventuali assedianti di raggiungere il centro abitato: il fortino del Gesso (a cui proprio si rifarebbe la sezione portata alla luce in Corso Solaro), il fortino dello Stura e uno sull'altipiano.

s.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium