/ Saviglianese

Che tempo fa

Cerca nel web

Saviglianese | sabato 21 ottobre 2017, 09:00

Racconigi, festeggiati i 40 anni di Progetto Cantoregi

Una festa pubblica per ricordare 40 anni di attività tra teatro, mostre e allestimenti all’insegna della memoria e dell’impegno sociale e civile. Sabato 28 ottobre alle 18

Racconigi, festeggiati i 40 anni di Progetto Cantoregi

Quarant’anni di attività dedicata soprattutto al teatro di impegno sociale e civile e a spettacoli, mostre, allestimenti scenici e rappresentazioni capaci di raccontare il nostro Paese attraverso le storie di uomini e donne che hanno lottato per i diritti e la dignità. Spesso coinvolgendo nei diversi progetti la cittadinanza o le fasce deboli della società. Per festeggiare i suoi quarant’anni di attività, la compagnia carignanese Progetto Cantoregi organizza una festa a Racconigi, città che è stata sede e partner di numerose iniziative, a partire dal festival teatrale estivo La Fabbrica delle Idee che dal 2001 si svolge nel parco dell’ex Ospedale psichiatrico del paese.

 

L’appuntamento, aperto a tutti, è sabato 28 ottobre alle ore 18 alla Chiesa di Santa Croce (via Morosini 3) per un incontro durante il quale i protagonisti racconteranno aneddoti, storie, emozioni legate al proprio coinvolgimento in tutte le iniziative di Progetto Cantoregi.

Alla fine dell’incontro la festa si sposta nelle cucine storiche del castello di Racconigi per un brindisi con tutti gli amici e la cittadinanza.

L'attività della compagnia carignanese prende il via nel 1977, grazie all'idea del regista e autore Vincenzo Gamna di creare un teatro popolare capace di coinvolgere l'intera comunità in tutte le fasi di preparazione e realizzazione di una pièce, una sorta di autodramma sul modello del gruppo del Teatro Povero di Montichiello in Val d'Orcia. La memoria e l'impegno civile e sociale sono da sempre al centro della ricerca espressiva di Progetto Cantoregi.

«Progetto Cantoregi – spiega il presidente Marco Pautasso – trae la propria denominazione da un progetto, commissionato dai Savoia nel XVIII secolo, per la costruzione di un teatro nella città di Carignano, ideato dall'architetto Pietro Maria Cantoregi.

Assumendo il nome di Progetto Cantoregi, la compagnia ha inteso affermare la propria vocazione progettuale, volta ad una teatralità popolare, vagante, senza fissa dimora, come in una perenne bohème di ricerca. Le sue proposte espressive si ispirano in particolare alla storia contadina e degli eroi del quotidiano».

Tanti i legami tra Progetto Cantoregi e la città di Racconigi, come dimostrano gli spettacoli che sono stati messi in scena per raccontare aspetti della storia del paese e le pièce che hanno visto protagonisti cittadini racconigesi.

Progetto Cantoregi approda a Racconigi nel 1999, quando dà vita a un laboratorio teatrale con gli utenti di quello che allora era l’ospedale psichiatrico della città, sfociato nello spettacolo di successo Voci erranti, messo in scena a luglio 2000, sulle storie di pazienti, infermieri, operatori, tratte da materiale documentario

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore