/ Attualità

Attualità | sabato 21 ottobre 2017, 18:59

Frazioni di Fossano: l’assessore Ballario e il vicesindaco Paglialonga fanno il punto

Un incontro con i comitati frazionali per fare il punto sugli interventi nelle 15 frazioni

È un territorio molto ampio quello di Fossano, la cui superficie equivale al metro quadro a quella della città di Torino. Sono 15 le frazioni che fanno parte del Comune e hanno caratteristiche, esigenze e peculiarità diverse tra loro.

Lo scorso febbraio c’era stato il rinnovo delle cariche dei consigli frazionali, da lì era partito un giro di consultazioni da parte dell’assessore Cristina Ballario che aveva registrato le diverse esigenze, suddividendole per tipologia e urgenza.

A giugno scorso c’era stato un primo incontro nel corso del quale tutta la giunta comunale aveva iniziato a dare delle risposte per quanto riguardava le rispettive deleghe. La parte principale era stata costituita dalla raccolta dei rifiuti porta a porta, la cui gara d’appalto era in fase di avvio.

Nel mese di settembre sono stati sviscerati invece gli interventi da eseguire nel prossimo triennio e sono stati suddivisi in tre categorie: attività poossibili con risorse interne, attività attuabili grazie ad accordi quadro con le aziende e attività per le quali si rende necessario un bando ad hoc.

“Putroppo abbiamo il capitale per eseguire tutti i lavori, ma la legge di stabilità ci impedisce di spendere quello che è un avanzo di bilancio oltre certi tetti. Per quest’anno sono circa 2 i milioni che l’amministrazione può spendere. Avevamo preventuvato una spesa di circa 15 milioni di Euro da spendere in questi 5 anni per i lavori pubblici, ma stiamo facendo interventi per quasi il doppio. Più di quanto non sia mai stato fatto. La manutenzione ordinaria ammonta a circa 100 mila Euro l’anno e l’asfaltatura 75 mila Euro l’anno. Lo strumento dell’accordo quadro per le opere di asfaltatura e muratura ci permette di intervenire più in fretta. Non pensavamo che saremmo riusciti a portare l’accordo a termine in quest’anno, ma è stato più veloce di quanto inizialmente ipotizzato e ora disponiamo di uno strumento in più” ha spiegato il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Vincenzo Paglialonga.

“Resta inteso che tutto ciò che era stato precedentemente incluso nel piano delle opere sarà eseguito entro i termini previsti – ha precisato l’assessore all’Agricoltura e Frazioni Cristina Ballario -. Quelli che abbiamo elencato nel documento elaborato in questi mesi sono lavori aggiuntivi, frutto del lavoro congiunto con i comitati di frazione”.

r.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore