/ Attualità

Attualità | 27 ottobre 2017, 20:01

Turismo Outdoor in Granda: un successo i due "educational tour" organizzati dalle ATL

Paolo Bongioanni: "La plurarità di interventi, di fiere e promozioni tabellari, di viaggi studio e di attività sui social network del Comitato WOW è stata supporto all'attività promozionale delle due ATL"

Turismo Outdoor in Granda: un successo i due "educational tour" organizzati dalle ATL

Nell’ambito delle azioni promozionali condotte dal Comitato per il Turismo Outdoor in Provincia di Cuneo, che vede unite l’ATL del Cuneese, l’Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero, la Camera di Commercio di Cuneo e la Fondazione CRC, hanno preso vita due educational tour dedicati a tour operator provenienti da Italia, Norvegia, Olanda, Nuova Zelanda, Svezia e Stati Uniti ed a giornalisti italiani.

Il programma per gli operatori, nutrito e variegato, ha proposto una selezione di attività all’aria aperta e momenti di incontro con l’enogastronomia d’eccellenza cuneese. Partendo da Alba, gli ospiti hanno potuto ammirare le bellezze delle colline UNESCO con un trekking panoramico sui sentieri della Langa, passeggiando tra i filari dei vini più rinomati al mondo. Una visita in cantina, un piccolo corso di cucina e la degustazione dei vini hanno coronato la giornata albese cui ha seguito, il secondo giorno, un tour del Roero orientale in e-bike, con passaggio a Magliano Alfieri per la visita al Castello, a Guarene, Govone, Castellinaldo e Vezza d’Alba.

A Montà gli operatori si sono cimentati nella ricerca di tartufi con il trifolao ed i suoi cani, per concludere il tour langarolo a Canale con la visita all’Enoteca Regionale del Roero. Dalle Langhe alle Alpi, avvicinandosi al Re di Pietra, il Monviso: gli operatori hanno quindi pernottato in Costigliole Saluzzo e visitato la Valle Maira, in compagnia dell’accompagnatore naturalistico Enrico Collo e della guida turistica Giuseppe Bottero, vivendo l’emozione unica del foliage autunnale, immersi nella storia medievale che ben caratterizza i borghi alpini delle Alpi Cozie.

Tappa quindi in Valle Varaita per la visita ad alcune strutture ricettive ed ancora un momento di attività outdoor nel Vallone di Sant’Anna, dove gli ospiti, in compagnia degli accompagnatori Vesulus, hanno raggiunto con una facile escursione, il Pian Baracche, noto balcone panoramico sul Monviso. I tour operator sono stati deliziati, in ogni giornata, con le prelibatezze della cucina tipica piemontese: dall’insalata russa ai salumi locali, dai tajarin alla pasta ripiena, fino ai formaggi con la cugnà, alla torta di nocciole con zabaione ed al budino di castagne.

Un programma di scoperta del territorio che ha affascinato gli ospiti sia per la varietà dei territori attraversati, sia per la qualità dei servizi e dei prodotti offerti.

Ancora un fine settimana di scoperta, il 28 e 29 ottobre, per una giornalista ed un fotografo di Runner’s World Italia e Panorama TV ospiti del Comitato WOW. Il press tour condurrà nel Parco Fluviale Gesso e Stura in e-bike con gli accompagnatori aderenti al Club di prodotto Cuneo Alps Bike Experience e poi in Valle Po con l’accompagnamento di Vesulus a Balma Boves, per concludersi nel territorio delle Langhe con un tour in e-bike a Magliano Alfieri, la partecipazione alla 8^ Ecomaratona del Barbaresco e del Tartufo Bianco d’Alba e la visita finale alla Fiera Internazionale del Tartufo di Alba.

"La plurarità di interventi, di fiere e promozioni tabellari, di viaggi studio e di attività sui social network da parte del Comitato WOW - dichiara il Direttore dell'ATL del Cuneese Paolo Bongioanni - è stata supporto fondamentale all'attività promozionale delle due ATL per regalare al territorio la migliore estate turistica di sempre."

Afferma Mauro Carbone, Direttore dell'Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero: "La nostra ATL sta investendo molto sull'outdoor per lo sviluppo turistico futuro, mirando ad un buon posizionamento sul mercato anche con il cosiddetto turismo slow molto compatibile con il teritorio UNESCO."

Beppe Artuffo, Presidente del Comitato per il Turismo Outdoor in Provincia di Cuneo conclude: "Il turismo outdoor completa pienamente l'offerta turistica della nostra area, destagionalizzando le iniziative principali dei singoli territori, montano e collinare, rappresentando quindi un collante utile per uno sviluppo turistico a 360°. Le attività degli educational risultano fondamentali per far sì che operatori e giornalisti conoscano direttamente le nostre eccellenze."

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium