/ Viabilità

Che tempo fa

Cerca nel web

Viabilità | giovedì 02 novembre 2017, 13:15

Ripartito il cantiere del Tenda bis: dalla prossima settimana si tornerà a scavare

Sono circa 25 gli operai al lavoro; si sta rimettendo in moto il cantiere, fermo dallo scorso 24 maggio. L'inchiesta, nel frattempo, prosegue

"Anas si era impegnata a riavviare il cantiere del Tenda bis entro il mese di ottobre; prendiamo atto che i tempi sono stati rispettati": così dall'assessorato regionale ai Trasporti.

L'impegno era stato preso nel corso di un vertice in Prefettura a Cuneo, lo scorso 10 ottobre: Anas aveva comunicato l'intenzione di riaprire entro breve quel cantiere fermo dal 24 maggio, a seguito del sequestro probatorio dell'opera su entrambi i versanti - italiano e francese - e del complesso delle opere di contenimento da parte della Guardia di Finanza. 

Il cantiere, in realtà, è aperto già da qualche settimana, anche se lo scavo vero e proprio inizierà solo dalla prossima, con l'arrivo dei minatori. La volontà è quella di provare a recuperare, per quanto possibile, il tempo perso in questi lunghi mesi.

Sono 25, al momento, gli operai richiamati al lavoro, così come sono già stati rinnovati tutti i subappalti.

Nel frattempo continuano gli accertamenti sul fronte giudiziario, come conferma il capo della Procura di Cuneo dottoressa Francesca Nanni. "Sono terminati gli accertamenti in loco, altrimenti non avremmo dissequestrato il cantiere - spiega. Al momento stiamo procedendo con l'analisi del voluminoso materiale sequestrato, dai computer a tutti i pagamenti effettuati. Posso solo dire che quanto fin qui trovato ci stimola ad andare avanti con le indagini".

barbara simonelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore