/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | giovedì 09 novembre 2017, 20:05

Celebrati a Cuneo i 25 anni dell'Associazione Italia-Israele (VIDEO)

Ospite d'onore Rafael Erdreich, Ministro-Consigliere per gli Affari Pubblici e Politici presso l’Ambasciata di Israele in Italia

Rafael Erdreich incontra i giornalisti

Rafael Erdreich incontra i giornalisti

Israele è un paese proiettato verso il futuro e l'innovazione.

Lo ha spiegato bene ieri sera a Cuneo Rafael Erdreich, Ministro-Consigliere per gli Affari Pubblici e Politici presso l’Ambasciata di Israele in Italia. Il diplomatico è stato ospitato per la prima volta in Granda in occasione dei 25 anni dell'Associazione Italia-Israele.

Mercoledì 8 novembre l'evento: prima un incontro con i giornalisti e alcuni studenti presso la Sinagoga in via Mondovì, poi la cerimonia presso il Salone d'onore del Comune di Cuneo. A commemorare i soci fondatori scomparsi Dino Giacosa e Davide Cavaglion sono stati Ernesto Algranati e Davide Montanari.

“Lavoriamo da 25 anni, da sempre a fianco di Israele, con tante iniziative per manifestare concretamente la nostra vicinanza”, ha esordito il presidente dell'associazione Carlo Benigni.

Israele, unica democrazia nel Medioriente, è uno stato piccolo di circa 20.770 chilometri quadrati (paragonabile per dimensioni alla regione Toscana). Fondato nel 1948, conta circa 9 milioni di abitanti con una crescita annua della popolazione del 2% all'anno. Non c'è disoccupazione ed è all'avanguardia nel campo dell'innovazione e della tecnologia.

“Ho accettato questo invito per raccontare una storia poco conosciuta – ha dichiarato ai giornalisti Rafael Erdreich -. L'innovazione è il motore che spinge la nostra economia. Considerate che in Israele esistono 7mila startup, lo stesso numero dell'Italia. Peccato che in Italia il 95% delle startup si occupa di servizi, in Israele di innovazione. Il segreto? Venture capital con un sistema che ha capacità di investire più di di 6miliardi di euro all'anno, di cui mezzo miliardo di euro arrivano dal governo. Poi c'è la componente culturale con un alto coinvolgimento dei sistemi accademici. Senza dimenticare il fattore vicinanza: tutto è piccolo in Israele, puoi toccare le porte e aprirle”.

L'associazione Italia-Israele di Cuneo ha il compito di promuovere e diffondere informazioni sulla realtà politica, economica, culturale e scientifica di Israele, favorendo l'amicizia tra lo Stato italiano e lo Stato ebraico.

In 25 anni sono state organizzate oltre 100 conferenze con relatori italiani, israeliani e internazionali; 26 edizioni del concorso “Conoscere Israele” rivolto agli studenti delle scuole superiori con oltre mille partecipanti e 30 ragazzi premiati con un viaggio in Israele; raccolte firme a favore di Israele nei momenti di emergenza; dieci rassegne dedicate al cinema israeliano.

cristina mazzariello

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore