/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | giovedì 09 novembre 2017, 15:01

Crisi Burgo, chiesto incontro al Ministero del Lavoro per valutare la cassa integrazione in deroga per 143 lavoratori

La direzione aziendale ha acconsentito ad esplorare un progetto attraverso un incontro ministeriale (che potrebbe avvenire già la prossima settimana) con il fine di verificare la fattibilità del progetto che consiste nell'utilizzo di ammortizzatori sociali della durata massima di un anno

Crisi Burgo, chiesto incontro al Ministero del Lavoro per valutare la cassa integrazione in deroga per 143 lavoratori

Concluso pochi minuti fa l'incontro tra segreterie sindacali dei cartai e Burgo Group all'Unione Industriale di Vicenza (ad Altavilla Vicentina è presente la sede legale dell'azienda). Le parti si incontrano per la prima volta in merito alla trattativa per la prima volta dopo l'11 ottobre scorso in Regione (un incontro per ricucire le parti era avvenuto lo scorso 31 ottobre in comune a Verzuolo).

Sul tavolo i 143 lavoratori della cartiera verzuolese su cui pesa la procedura di licenziamento collettivo a seguito della dismissione della linea ottava (produttrice di carta patinata) dal gennaio del 2018.

Come negli incontri precedente le organizzazioni sindacali hanno chiesto di provare ad intraprende un percorso che sia alternativo ai licenziamenti collettivi previsti dalla procedura aperta dall'azienda il 2 ottobre e che vedrà la scadenza della fase sindacale il 16 novembre. Fino al 16 dicembre sarà possibile continuare la trattativa con la parte istituzionale. Dal giorno successivo, se non si raggiungerà un accordo, l'azienda potrà cominciare ad attuare i licenziamenti. 

Durante l'incontro la direzione aziendale ha acconsentito ad esplorare attraverso un incontro al Ministero del Lavoro (che potrebbe avvenire già la prossima settimana) con il fine di verificare la fattibilità del progetto che consiste nell'utilizzo di ammortizzatori sociali (cassa integrazione straordinaria in deroga per crisi) della durata massima di un anno, al fine di  fronteggiare l'impatto sociale che i licenziamenti collettivi provocherebbero.

Il prossimo incontro in Confindustria a Vicenza sulla trattativa si terrà il 20 novembre.
Fino ad allora le iniziative sindacali di mobilitazione sono sospese.

All'incontro presenti le segreterie nazionali dei cartai della Cgil e Cisl e regionali della Uil oltre alle segreterie territoriali e rsu. Per l'azienda presente Paolo Simonato (responsabile relazioni sindacali), Franco Montevecchi (responsabile delle risorse umane) e il direttore dello stabilimento Raffaele Marinucci.

Intanto domani le segreterie sindacali aggiorneranno il primo cittadino di Verzuolo Giancarlo Panero che alle ore 18 si incontrerà i sindaci del territorio in municipio a Veruzolo per parlare della vertenza della Burgo.

daniele caponnetto

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore