/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | martedì 14 novembre 2017, 14:48

In due anni Roaschia raggiunge il 46% sulla raccolta rifiuti con picchi al 62%

Altro dato importante è il totale di chili di rifiuti prodotti nel 2017 che resta uguale al 2016, nonostante l'aumento significativo di residenti stagionali estivi, proprietari di seconde case

Incontri informativi con la popolazione, una nuova programmazione dei punti di raccolta finalizzati alla differenziata, distribuzione di opuscoli, e una forte presa di posizione. In due anni di amministrazione roaschina del sindaco Viale si iniziano a vedere i risultati sulla raccolta differenziata: dal 38% nel 2016 al 46% nel 2017, in alcuni mesi raggiunge anche il 62%. Il costo totale di gestione rifiuti è in media pari al 77% per i costi operativi di gestione, ovvero, raccolta e trasporto rifiuti, costo trattamento e smaltimento, spazzatura e lavaggio stradale. Il restante 23% per i costi fissi di amministrazione, gestione, uso del capitale. 

"Era necessario colpire questo 77% dei costi operativi di gestione per evitare l'incremento della tariffa e di essere sanzionati - spiega il sindaco di Roaschia Bruno Viale- soprattutto per arrivare ad essere un Comune modello". 

Altro dato importante è il totale di chili di rifiuti prodotti nel 2017 che resta uguale al 2016, nonostante l'aumento significativo di residenti stagionali estivi, proprietari di seconde case. "Se vogliamo colpire quel 77% di costi operativi, oltre a fare la differenziata dobbiamo ogni volta produrre meno rifiuti. Il risultato che abbiamo raggiunto: più persone con meno rifiuti prodotti pro capite"

Tiziana Fantino 

Tiziana Fantino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore