/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Delizioso monolocale a 800 mt dal mare, ideale come seconda casa, completamente arredato con struttura divano letto e...

Causa trasloco vendo stufa in ottime condizioni (usata 3 anni) Vi prego di valutare le caratteristiche sul sito...

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | martedì 14 novembre 2017, 13:35

Consiglio Comunale a Savigliano: si parla di Ente Manifestazioni, strade e associazioni

Quale futuro per l’Ente Manifestazioni? Si stanno valutando diverse soluzioni, tra cui la nascita di una Fondazione

Il consiglio comunale di Savigliano del 13 novembre si è aperto con il conferimento del cavalierato a Barnaba Quaglia, bersagliere saviglianese, e con un minuto di silenzio per i caduti di Nassiriya.

Il consiglio è entrato nel vivo parlando del futuro dell’Ente Manifestazioni di Savigliano. Infatti, secondo la legge Madia, il Comune non può più far parte di questo tipo di associazioni. Quindi quale sarà il futuro dell’ente che storicamente organizza fiere ed eventi a Savigliano e che amministra alcuni dei suoi immobili (Crusa Neira, Ala Polifunzionale, Palazzo Miretti)? L’opposizione si è auspicata che la situazione non cambi drasticamente mentre il sindaco Giulio Ambroggio ha spiegato che si stanno valutando diverse soluzioni, tra cui la nascita di una Fondazione. In quest’ultimo caso ci sarebbe ancora un anno di tempo per i lavori. Sicuramente, ha ribadito l’amministrazione comunale, l’ente manifestazioni è un organo imprescindibile per la città e va mantenuto in qualche forma.

L’altro tema della serata è stato quello degli alloggi delle Ferrovie dello Stato presso la stazione di Savigliano. Dopo che sono stati messi a disposizione del Comune, solo un’associazione sportiva ne ha usufruito. L’opposizione si è chiesta se anche tutte le altre associazioni del territorio fossero a conoscenza di questa possibilità e se vi è mai stata una condivisione degli spazi. L’edificio ha infatti attualmente a disposizione un alloggio di cinque stanze vuoto e disponibile per associazioni, che potrebbe aiutare a risolvere l’annoso problema della mancanza di spazi. Ha risposto il sindaco, sostenendo che “l’attuale amministrazione ha già contattato le ferrovie per avere in comodato d’uso gli alloggi e lo spazio adiacente a viale Marconi, al fine di realizzare un parcheggio gratuito. L’alloggio è già anche stato visitato da un’associazione interessata e si sono iniziate le trattative per il parcheggio, che potrebbe vedere la luce l’anno prossimo”.

Viale Marconi è stato oggetto anche di un’altra interrogazione del consigliere Gioffreda, sostenendo che la pista ciclabile su un lato della strada è poco segnalata e quindi urge il rifacimento della segnaletica e maggiore controllo.

Il consigliere Racca ha poi sollevato varie interrogazioni per quanto riguarda la necessità di alcuni interventi alle strade saviglianesi, tra cui l’esigenza di illuminare maggiormente lo svincolo di via Alba con la circonvallazione. Questo è infatti un punto molto pericoloso dove ci sono stati diversi incidenti e andrebbe illuminato maggiormente. La questione è di competenza della provincia ma nel frattempo il Comune, come ha dichiarato l’assessore Botta, potrà sollecitare l’intervento.

Il consigliere Racca ha anche parlato della possibilità di inserire una nuova casetta dell’acqua a Levaldigi. Al riguardo ha risposto sempre l’assessore Botta: “Vi è stata un’indagine di mercato per capire se e dove andare a posizione altre casette dell’acqua. Ce ne sarà una nuova in via Mellonera, dove ora si trovano i parcheggi. A breve ci sarà un bando di gara per l’assegnazione e valuteremo anche l’inserimento di una casetta a Levaldigi”. 

Ilaria Barale

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore