/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | martedì 21 novembre 2017, 15:30

Chieri piange Manuela Delfino, la vigilessa 58enne dai natali monregalesi

Originaria di Mondovì, la donna si è spenta improvvisamente domenica 19 novembre presso il nosocomio locale. Il ricordo del suo comandante: "Era una persona disponibile e apprezzata da tutti, siamo sconvolti"

"La dipartita di Manuela, del tutto inaspettata, ci ha sconvolto profondamente. Era un'ottima persona, apprezzata da tutti e sempre disponibile: non si è mai tirata indietro di fronte alla richiesta di prolungamento d'orario o di cambio turno per sostituire i colleghi. Operava nel settore amministrativo della polizia municipale di Chieri e, in precedenza, aveva prestato servizio per tanti anni a Torino e Pino Torinese". 

La voce di Federico Battel, comandante della polizia municipale di Chieri, tradisce un velo di emozione mentre si lascia andare al ricordo di Manuela Delfino, vigilessa di 58 anni originaria di Mondovì e scomparsa improvvisamente domenica 19 novembre in seguito a un ricovero non preventivato presso il nosocomio locale.

Una tragedia che ha colpito in primis la famiglia della donna, sposata e madre di due figli, e, in seconda battuta, l'intera comunità chierese, che ne ricorda "il sorriso" e "l'atteggiamento positivo nei confronti della vita".

"Manu era straordinaria, buona e amorevole con tutti - racconta la 24enne Ilaria Paolino, da lungo tempo amica della vigilessa -. Era anche un'amante degli animali e li difendeva con tutte le sue forze, spendendosi in prima persona quando veniva a conoscenza di casi di maltrattamento. Amava molto i cavalli, a tal punto da possederne uno tutto suo. Era forte e dinamica, una vera amica: mi mancherà tantissimo".

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore