/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Ducato 160 CV, super accessoriato, 2 condizionatori, gruppo elettrogeno Honda 3 Kw con accensione automatica, pannelli...

Delizioso monolocale a 800 mt dal mare, ideale come seconda casa, completamente arredato con struttura divano letto e...

Causa trasloco vendo stufa in ottime condizioni (usata 3 anni) Vi prego di valutare le caratteristiche sul sito...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | lunedì 27 novembre 2017, 18:32

"Il sindaco Borgna tenga fede alle promesse di trasparenza": Riparte il futuro lancia l'appello per ricordare la campagna anti-corruzione "Sai Chi Voti"

Il primo cittadino di Cuneo è uno dei 12 partecipanti che l'associazione ha giudicato inadempienti rispetto i due impegni da rispettare in 100 giorni

Federico Borgna

"Sai Chi Voti" è una campagna che si pone l’ambizioso obiettivo di aiutare gli elettori a selezionare una classe politica competente e trasparente, liberando le città italiane da corruzione, clientelismo e conflitti d’interessi.

In occasione delle elezioni amministrative del 2017, 119 candidati sindaco di 34 città hanno aderito a Sai chi Voti, impegnandosi a:

- pubblicare i dati relativi ai finanziamenti ottenuti in campagna elettorale in un’apposita sezione del loro sito web o, alternativamente, sulla loro scheda personale sul sito saichivoti.it, avendo cura di tenerla in costante aggiornamento. in caso di elezione, adottare – entro i primi 100 giorni dalla formazione della giunta – le audizioni pubbliche quale metodo per poter procedere alla nomina dei vertici aziendali e di controllo di società partecipate, enti, fondazioni, etc., la cui designazione spetta al sindaco;

- in caso di elezione, predisporre e mantenere in costante aggiornamento la propria Agenda pubblica degli incontri con i portatori di interessi e imporre tale obbligo anche ai loro assessori.  

Dei 119 candidati che hanno aderito alla campagna, 13 sono stati effettivamente eletti: anche Federico Borgna e Manuele Isoardi, la primavera scorsa, avevano sposato l'iniziativa. E secondo il video pubblicato dall'associazione, solo uno di essi ha rispettato gli impegni presi.

Ci risulta che Federico Borgna, sindaco di Cuneo, non abbia mantenuto l’impegno nei tempi concordati - afferma Federico Anghelé, responsabile relazioni istituzionali di Riparte il futuro - . I 100 giorni sono scaduti ma questo non cancella le promesse fatte: tutti i sindaci che hanno promesso trasparenza devono rendere conto ai 32 mila firmatari della petizione che chiedeva loro un impegno concreto contro la corruzione. Non importa quanto tardivo sia il rispetto dei patti, ciò che conta è la sostanza: vogliamo vivere in città trasparenti e vaccinate contro la corruzione.

r.t.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore