/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Ducato 160 CV, super accessoriato, 2 condizionatori, gruppo elettrogeno Honda 3 Kw con accensione automatica, pannelli...

Delizioso monolocale a 800 mt dal mare, ideale come seconda casa, completamente arredato con struttura divano letto e...

Causa trasloco vendo stufa in ottime condizioni (usata 3 anni) Vi prego di valutare le caratteristiche sul sito...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | martedì 05 dicembre 2017, 12:49

Al via le operazioni di sgombero al Movicentro, da mesi occupato dagli stagionali della frutta (VIDEO)

Sono perlopiù africani di lingua francofona, ma non solo. La polizia locale di Cuneo conferma che sono almeno tre gli italiani a stanziare nel sottopasso di Corso Monviso insieme ai migranti

Iniziate questa mattina, martedì 5 dicembte, le operazioni di sgombero al Movicentro di Cuneo, dove da mesi dormono all’addiaccio diversi stagionali della frutta, impegnati a lavorare nei campi circostanti al capoluogo. La maggior parte di loro viene per qualche mese e poi torna al proprio paese. Oppure si sposta in altre zone. 

Nel video le immagini dello sgombero di questa mattina.

 

Sono perlopiù africani di lingua francofona, ma non solo. La polizia locale di Cuneo conferma che sono almeno tre gli italiani a stanziare nel sottopasso di Corso Monviso insieme ai migranti. Lo sgombero arriva a seguito di un’ordinanza emessa dal comune di Cuneo, di cui gli occupanti sono stati avvisati anticipatamente (da diversi giorni sono circolate tra i “residenti” al Movicentro copie delle ordinanze redatte in diverse lingue per fare in modo che tutti fossero avvisati).

Nessun intoppo nelle operazioni questa mattinata. Tutti gli stagionali (negli ultimi giorni poco meno di una decina) hanno lasciato libera l’area per permettere le operazioni di pulizia. Eccezion fatta per un giovane originario di Kabul, presente in una tenda precedentemente occupata da uno degli stagionali. Il ragazzo, visto per la prima volta al Movicentro, non era stato probabilmente avvisato dello sgombero e in pochi minuti ha liberato la zona.

La presenza dei "senzatetto" ha suscitato non poche polemiche, alle quali il Comune ha risposto con l'apertura anticipata del dormitorio della Caritas, a metà ottobre scorso. Una risposta rimasta per lo più inascoltata, perché molti dei ragazzi, invitati ad andare a dormire in un posto caldo, con possibilità di doccia e di colazione, hanno scelto di continuare a passare la notte lì, nonostante siano stati avvicinati dai volontari e siano stati affissi cartelli in varie lingue per informarli.

Ad eseguire le operazioni di sgombero e pulizia questa mattina il Consorzio ecologico cuneese in coordinamento con la polizia municipale e con il settore socio-educativo del Comune di Cuneo.

Le coperte e i pochi effetti personali sono stati riposti all’interno di appositi cassonetti e rimarranno nella zona del Movicentro per 24 ore in modo da consentirne il recupero a chiunque avesse alloggiato in questi giorni nel sottopasso.

Non è da escludere che gli stagionali o altri possano ritornare già questa notte nel sottopasso: domani un nuovo sopralluogo verrà nuovamente effettuato. Intanto la zona, completamente videosorvegliata, è costantemente monitorata dalle forze dell’ordine.

Daniele Caponnetto

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore