/ Attualità

Attualità | 11 dicembre 2017, 18:44

A Busca si consegna la Costituzione ai 18enni: "Diventare maggiorenni significa non restare indifferenti"

In 90 alla cerimonia della consegna della Costituzione e dello Statuto comunale

A Busca si consegna la Costituzione ai 18enni: "Diventare maggiorenni significa non restare indifferenti"

Molti dei 90 giovani buschesi  classe 1999, gli ultimi nati nello scorso millennio,  esattamente 45 maschi e 45 femmine, erano presenti sabato scorso nella sala del Consiglio comunale per la consegna della Costituzione e dello Statuto comunale, invitati dal sindaco, Marco Gallo. Per il Comune erano presenti, oltre al sindaco, l’assessore al Volontariato  Ezio Donadio, l’assessora alle Pari opportunità  Carla Eandi, i consiglieri  Diego Bressi e Jacopo Giamello.


“Nell’anno in cui diventate elettori e cittadini attiv
i – ha detto loro l’assessore Donadio – il nostro invito è a non essere indifferenti. Partecipate alla vita della comunità e se potette date il vostro contributo in una delle tante e attivissime associazioni di volontariato cittadino. Perché riceverete in cambio un’impagabile soddisfazione”.

“Vi invitiamo anche
– ha aggiunto il consigliere Bressi  - a segnalaci e a suggerirci eventuali mancanze e proposte. Noi siamo qui, siamo persone facili da contattare, anche via facebook o meglio ancora per strada, sempre disponibili a confronti costruttivi”.

“Vi riceviamo proprio qui
– ha spiegato il sindaco Marco Gallo – nel cuore della vita pubblica cittadina, in un luogo per molti di voi  ancora sconosciuto fino ad oggi. E l’augurio è che alcuni di voi siedano un giorno non lontano in questa sala come amministratori  comunali. Per questo il nostro regalo per voi sono le due carte fondamentale dei cittadini, perché prendiate coscienza dei doveri e dei diritti”.

Sono poi intervenuti i rappresentanti di alcune associazioni per parlare brevemente delle loro attività. Ha parlato il consigliere Giamello  nella sua veste di volontario della Croce Rossa, il coordinatore della Protezione civile comunale Antonio Beoletto, il rappresentante di Adas Fidas Luciano Biadene, ricordando uno straordinario modo di essere solidali con il prossimo, donare il sangue. Per l’associazione Volontari dell’Annunziata e per l’Avis ha riferito l’assessore Donadio.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium