/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 11 dicembre 2017, 17:20

Sensibile ripresa dell'attività valanghiva: il pericolo sale al grado 4-Forte

Secondo il bollettino emanato da Arpa Piemonte, in particolare su Alpi Cozie e sulle Marittime

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Permane una situazione di allerta gialla per neve sulle pianure del Cuneese, dove le precipitazioni saranno a carattere nevoso per tutta la giornata. Dalla notte i fenomeni sono in esaurimento e la situazione di allerta rientra. Le precipitazioni nevose accompagnate dal forte vento sulle zone nordoccidentali e dal rialzo termico in quota sul settore sudoccidentale determinano un aumento del pericolo valanghe che, sulle zone di confine, raggiunge il grado 4-Forte. E' attesa, infatti, una sensibile ripresa dell'attività valanghiva spontanea a tutte le esposizioni. 

Sono presenti nuovi lastroni a tutte le esposizioni che mascherano gli accumuli da vento formatisi per l'intensa ventilazione dei giorni scorsi, generalmente presenti alle quote al di sopra del limite del bosco e in corrispondenza di radure, conche e avvallamenti. Sui tutti i settori di confine e su Alpi Cozie e Alpi Marittime la possibilità di provocare il distacco di valanghe è generalmente legata al passaggio del singolo sciatore, mentre sui restanti settori il distacco è legato al forte sovraccarico, o solo localmente al debole sovraccarico. 

bs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium