/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Nel borgo marinaro di Gioiosa Marea e a pochi passi dal mare, pittoresca recentemente ristrutturata. La casa, dotata...

Frazione Diano Serreta, a soli 3,5 km dalle spiagge in splendida posizione con vista mare, vendesi casa...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | sabato 30 dicembre 2017, 19:56

Ripartito il secondo lotto di lavori della piscina di Cuneo, il sindaco Borgna: “Finalmente a maggio avremo l’impianto completo così come lo abbiamo ideato e progettato”

Il cantiere è ripartito dopo uno stop di due anni. La Cs Costruzioni di Asti è subentratata alla fallita Barberis spa. La nuova azienda con sede ad Asti ha già seguito la realizzazione di via Roma e delle Aule della Musica a Cuneo, ma anche lo stadio Filadelfia a Torino, la piscina di Montà, lo stadio Moccagatta di Alessandria e Palazzo Alfieri ad Asti

Dopo uno stop di due anni, è ripartito il cantiere della piscina a Cuneo.

Venerdì 22 dicembre è stato firmato l’atto notarile con cui la Cs Costruzioni di Asti è subentrata alla fallita Barberis spa. Sabato 23 dicembre i nuovi operai hanno preso possesso dei cantieri per portare finalmente a compimento il secondo lotto dei lavori allo stadio del nuoto di Cuneo.

La spesa ammonta a 1,5milioni di euro e la consegna dell'opera è prevista a maggio 2018.

Lo conferma soddisfatto il sindaco Federico Borgna: “Sono ripartiti i lavori per finire il cantiere della nuova piscina. Il fallimento dell’azienda Barberis è stato un brutto incidente di percorso che adesso è risolto. L’azienda che si occuperà dei lavori ha già seguito la realizzazione di via Roma e delle Aule della Musica e lo ha fatto bene, quindi tutto ci fa pensare che la vicenda, pur con qualche mese di rallentamento, si chiuderà nel migliore dei modi a maggio. E finalmente a maggio avremo l’impianto completo così come lo abbiamo ideato e progettato”.

Il secondo lotto di lavori prevede la realizzazione di una vasca ludico ricreativa, di un’area per bambini, di una palestra e di un’area relax. Il tutto andrà a completare un'offerta che al momento prevede una vasca coperta da 50 metri (inaugurata a settembre 2015) e le due vasche esterne aperte solo nei mesi estivi.

“C'è soddisfazione per l'operato del curatore fallimentare e del giudice – commenta l'assessore Mauro Mantelli -. Grazie al subentro della Cs Costruzioni non perderemo il finanziamento e vedremo finalmente l'impianto finito”.

La Cs Costruzioni di Asti ha acquistato un ramo dell'azienda Barberis spa, attraverso procedura di evidenza pubblica. Sono stati gli unici a formulare un'offerta. Trascorsi i 30 giorni di evidenza pubblica si sono quindi aggiudicati il ramo d'azienda con attrezzature e quote societarie di Granda Gesport, subentrando così nella costruzione del secondo lotto della piscina di Cuneo.

“È un risultato molto positivo che la cosa si sia finalmente conclusa – conclude Gianluca Albonico, amministratore delegato CSR Roero -. È stato davvero difficile uscirne a livello burocratico. La ditta subentrata è seria e ha già realizzato, oltre alle opere a Cuneo, anche lo stadio Filadelfia a Torino, la piscina di Montà, lo stadio Moccagatta di Alessandria e Palazzo Alfieri ad Asti”.

L'area in cui stanno attualmente lavorando gli operai è quella dove sorgevano le due vecchie piscine coperte, la vasca da 25 metri e quella dei tuffi.



cristina mazzariello

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore