/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Nel borgo marinaro di Gioiosa Marea e a pochi passi dal mare, pittoresca recentemente ristrutturata. La casa, dotata...

Frazione Diano Serreta, a soli 3,5 km dalle spiagge in splendida posizione con vista mare, vendesi casa...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | martedì 02 gennaio 2018, 18:44

Botti di Capodanno: il sindaco di Alba dice no, nelle piazze dicono di sì

L’ordinanza pare non essere stata rispettata. Polemiche sui social

Foto presa dal gruppo facebook "Sei di Alba se..."

Il 2017, sotto le torri, si è concluso con buone premesse.

Durante i festeggiamenti in Piazza Duomo, il primo cittadino Maurizio Marello ha dichiarato: ”Ciascuno di noi si lascia alle spalle un pezzo della propria vita, nel bene e nel male, nelle gioie e nelle sofferenze. Ma nulla va perduto. Tutto rimane dentro di noi. Tutto ha contribuito a fare crescere la nostra comunità. Buon anno a chi stasera è a casa malato, in ospedale. Buon anno agli albesi e a tutti gli amici che stasera, anche da lontano, sono venuti a trovarci; ai migliaia di turisti che in questo 2017 sono venuti ad Alba, in Langhe e nel Roero. Buon anno a chi dona il proprio tempo agli altri nel volontariato. Buon anno e buona fortuna a tutti. Auguro la pace dentro di noi, nelle nostre famiglie, nel mondo”.

Il 2018, però, si apre con le prime polemiche. Tanto è stata apprezzata l’ordinanza di Marello sul divieto assoluto di accendere, lanciare e sparare botti, petardi ed altri materiali pirotecnici, quanto ha fatto arrabbiare il non rispetto della stessa.

Alla scoccare della mezzanotte, e secondo quanto denunciato dallo spazio social "Sei di Alba se", anche prima, botti e petardi sono stati sparati a prescindere da quanto richiesto dal sindaco. Poche aree paiono essere uscite indenni dalla tradizione, giusta o meno, dei botti di Capodanno e la stessa Piazza Duomo ne è stata coinvolta.

Il tema ha diviso gli albesi, tra chi per una volta lo consente e chi è intransigente. La decisione, per il prossimo anno, resta in mano al sindaco così come l’applicazione e l’eventuale sanzione. 

Manuela Anfosso

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore