/ Cuneo e valli

Cuneo e valli | 08 gennaio 2018, 07:30

Dal Pd piemontese una richiesta a Renzi: “Candidate un sindaco del collegio”

L’appello arriva da alcuni primi cittadini a pochi giorni dalla kermesse torinese del Lingotto del 12 e 13 gennaio. Quali ricadute sui collegi uninominali del Cuneese dove i sondaggi dicono che il centrosinistra arranchi?

Dal Pd piemontese una richiesta a Renzi: “Candidate un sindaco del collegio”

“Per vincere serve un sindaco del collegio elettorale, candidato “del” e “dal” suo territorio, abituato all’ascolto e al dialogo quotidiano con le persone; un profilo radicato, credibile, conosciuto e riconosciuto, in grado di fare la differenza nei collegi uninominali che selezioneranno un terzo dei parlamentari di Camera e Senato”.

E’ questo l’appello rivolto da una nutrita pattuglia di sindaci di centrosinistra ai vertici del Partito Democratico affinchè rinuncino alla logica correntizia e privilegino il rapporto con il territorio nella scelta delle candidature.

Saranno i timori dei sondaggi non entusiasmanti, certo è che nel centrosinistra piemontese si stano ricercando tutte le contromisure possibili per non dare vinta a tavolino la partita al centrodestra sui collegi uninominali.

“Sarebbe un modo efficace – considerano i fautori dell’appello – per invertire il trend negativo di consenso del Partito Democratico e fondamentale – osservano – per accendere nuovamente la passione di militanti, simpatizzanti ed elettori. Qualora si ragionasse con logiche diverse – avvertono – si perderebbe l’ennesima occasione per riavvicinare i cittadini alla politica e per accorciare le distanze tra i Palazzi e le persone”.

L’iniziativa giunge a pochi giorni dalla kermesse del Lingotto a Torino, prevista per il fine settimana venerdì 12 e sabato 13 gennaio, che rappresenterà il via ufficiale alla campagna elettorale del Pd e che vedrà la partecipazione del segretario nazionale Matteo Renzi.

Un appello che appare largamente condiviso dalla base e che nel Cuneese, visti i sondaggi poco propizi, potrebbe riservare sorprese interessanti.

Nel collegio uninominale Alba-Bra-Mondovì-Fossano, almeno tre sindaci sono, seppur con diverse sfumature, dichiaratamente di centrosinistra: Maurizio Marello (Alba), Bruna Sibille (Bra) e Davide Sordella.

Si può escludere dal novero soltanto il nuovo sindaco di Mondovì, Paolo Adriano, per la sua connotazione strettamente civica.

In quello Cuneo-Saluzzo-Savigliano idem: Federico Borgna (Cuneo), Mauro Calderoni (Saluzzo) e Giulio Ambroggio (Savigliano); anche se quest’ultimo viene indicato più vicino ai “Liberi e Uguali” di Pietro Grasso piuttosto che al Pd.

Questa la panoramica per limitarci ai primi cittadini dei Comuni maggiori.

Ecco, dunque, tornare sul tavolo il nome di Borgna.

Nonostante lui stesso abbia affermato in più circostanze di voler declinare l’offerta, quello del sindaco di Cuneo resta oggettivamente il nome più forte del candidato che il centrosinistra potrebbe esprimere per contrastare centrodestra e Movimento 5 Stelle.

Vedremo nei prossimi giorni se sul fronte delle candidature del centrosinistra emergeranno novità inedite rispetto agli scenari sin qui ipotizzati.

Giampaolo Testa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium