/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 11 gennaio 2018, 11:32

Parola d'ordine "prevenzione": a Cuneo dal 10 febbraio sarà operativo l'ambulatorio medico dell'Anvolt

L'associazione nazionale Lotta contro i Tumori si occupa in particolare di prevenzione, effettuando visite gratuite ginecologiche, proctologiche e dermatologiche. Nata nel 1984 a Milano, con quella di Cuneo conta tre sedi in Piemonte. Vive di offerte e donazioni

La sala visite dell'Anvolt

La sala visite dell'Anvolt

Anvolt è l'Associazione Nazionale Volontari Lotta Contro i Tumori. Si tratta di una onlus registrata in Lombardia: la sede centrale è infatti a Milano. Nata 31 anni fa e presente nelle principali città d'Italia, dal 1° settembre del 2016 ha aperto anche una sede a Cuneo, in via Meucci 9, angolo via Felice Cavallotti. E' la terza in Piemonte, dopo Torino e Novara. 

Il 14 dicembre scorso sono intervenuti gli ispettori della ASL e, dopo tutti gli accertamenti del caso, hanno dato parere favorevole all'apertura: l'ambulatorio medico polispecialistico sarà operativo dal 10 di febbraio 2018. Dal 1° febbraio si inizieranno a prendere gli appuntamenti. Per prendere contatto con Anvolt di Cuneo il numero di telefono a cui fare riferimento è lo 0171/698981.

Che cosa fa concretamente ANVOLT? Cose importanti: mette a disposizione un ambulatorio medico per visite di vario genere, in particolare ginecologiche, proctologiche e dermatologiche; si occupa del trasporto e dell'assistenza dei malati oncologici, che vengono accompagnati nei centri specializzati per le terapie (in tutto il Piemonte e non solo) oppure assistiti a casa in quelle che sono le necessità quotidiane, dal tenere compagnia all'andare a fare la spesa fino a fare le pulizie di casa a chi non è in grado o vive solo. Tutto questo a titolo assolutamente gratuito. I volontari lo fanno con mezzi privati.

I locali di Anvolt verranno inaugurati nelle prossime settimane. Ora può iniziare la ricerca dei fondi necessari per l'acquisto dell'ecografo. "Il fine è quello, importantissimo, della prevenzione: le donne potranno sottoporsi a visita ginecologica, senologica e pap test. Uomini e donne avranno anche la possibilità di sottoporsi alla visita dermatologica per il controllo della pelle e delle nevi. Si potranno effettuare anche visite proctologiche", spiega Simone Ruzza, responsabile della delegazione cuneese dell'associazione.

E' tutto gratuito, per consentire anche a chi non se lo può permettere di fare visite importantissime, perché chi vi opera, tranne il responsabile di delegazione, è un volontario. Lo sono anche i medici che, secondo la propria disponibilità di tempo, visitano chi si rivolge ad Anvolt. L'associazione, ovviamente, vive di contributi e donazioni. Diversamente non potrebbe esistere.

L'associazione lancia il suo appello: "Ci manca l'ecografo per poter effettuare al meglio una visita ginecologica di prevenzione. Il costo di tale attrezzatura si aggira attorno ai 25.000 euro. Ho già contattato diverse associazioni ed enti. Lo vogliamo portatile perché il nostro progetto è quello di programmare con i titolari, nelle tante ditte di media/grande dimensione del territorio, giornate per le proprie dipendenti, effettuando le visite in loco. I titolari delle aziende più grandi potrebbero fare una donazione aiutandoci in questa operazione: sarebbe un bel segnale anche verso le proprie dipendenti".  

Barbara Simonelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium