/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Frazione Diano Serreta, a soli 3,5 km dalle spiagge in splendida posizione con vista mare, vendesi casa...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Da ristrutturare, su due piani con cantina interrata, portico annesso e garage esterno a parte, con terreno annesso di...

Affittasi trilocale 4/6 posti letto in Residence Blue Marine. Uso degli impianti sportivi piscina tennis bocce palestra...

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | giovedì 11 gennaio 2018, 14:01

Davide Masera a #DIREZIONE2018: "Bisogna tornare ad investire dove c'è possibilità e la Granda ha tutte le carte in regola per farlo" (VIDEO)

Il format politico tornerà nei prossimi giorni con nuovi appuntamenti e nuovi ospiti

Nuovo appuntamento di #direzione2018 la rubrica di Targatocn.it in vista delle elezioni politiche. Oggi, giovedì 11 gennaio, è toccato a Davide Masera, segretario provinciale della Cgil.

Tanti i temi trattati nel corso della diretta. Dalla situazione dei tesserati Cgil in provincia di Cuneo, all'affezione dei giovani al sindacato, all'università, a un giudizio sul Jobs Act, alle pensioni, alla questione "Burgo", all'industria 4.0, alle infrastrutture incompiute della nostra provincia, dai sondaggi recenti che danno il centrodestra avanti nelle elezioni del 4 marzo. 

Masera: "Nel nostro paese solo il 30% dei giovani si iscrive all'Università: è un problema perché il mondo del lavoro sta cambiando e sta andando verso la digitalizzazione. Bisogna fare una riflessione a livello politico. Una discussione sul tema della tassazione universitaria è fondamentale. Il dato sull'occupazione è positivo in provincia di Cuneo, ma c'è un problema di investimenti e di infrastrutture. Bisogna tornare a investire sul capitale umano. Il mio giudizio sul Jobs Act è negativo: si potevano usare diversamente questi 20 miliardi. Siamo il paese europeo in cui si va in pensione più tardi. Si poteva fare molte scelte differenti a partire dal Governo Monti. Sulla Burgo sono molto preoccupato, abbiamo preso del tempo con la cassa integrazione. Temiamo che l'azienda non abbia intenzione di investire in uno spazio dove ci sarebbero le possibilità di farlo visto che dietro alla Burgo ci sono grossi istituti di credito. Dall'inizio della crisi gli investimenti sono crollati del 30%, bisogna tornare ad investire dove c'è possibilità e nella nostra provincia la possibilità c'è."

RIVEDI LA DIRETTA

Maurizio Paoletti

Davide Sordella

Luca Crosetto

Flavio Manavella

Giancarlo Boselli

Anna Mantini

Mino Taricco

Fabio Panero

Roberto Mellano

Chiara Gribaudo

Mauro Campo

Massimiliano Campana

Andrea Olivero

redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore