/ Sanità

Spazio Annunci della tua città

(IM) vicinissimo piazza del mercato ampio monolocale mq 35 luminoso con parete mobile per separare zona cucina/notte,...

Marca Orsi 1.22 ottime condizioni telefonare ore pasti

DELTA Gold diesel anno 09/2011 km 87.000 colore blu con cambio automatico 6 marce e con possibilità di usare il cambio...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Sanità | sabato 20 gennaio 2018, 07:40

L’Organizzazione Mondiale della Sanità a Saluzzo per il sopralluogo alla struttura di Maxiemergenza regionale

Verifiche al modulo sanitario per l’inserimento dell’Emergency Medical Team regionale nel meccanismo dell’OMS. Nel 2016 era già stato ottenuto il riconoscimento dalla Protezione civile dell’Unione Europea

Il Posto Medico Avanzato con unità chirurgica

L’“Emergency Medical Team” della Regione Piemonte sarà oggetto della verifica da parte della Commissione internazionale della WHO, l’Organizzazione mondiale della Sanità.

L’EMT è un team formato da professionisti sanitari in grado di intervenire e trattare pazienti colpiti da disastri o calamità.

Una delegazione di esperti porterà a termine le verifica il 23 ed il 24 gennaio a Saluzzo, dove ha sede la Struttura complessa di Maxiemergenza regionale dell’emergenza sanitaria, diretta dal dottor Mario Raviolo.

Il “Posto medico avanzato con unità chirurgica” sarà quindi sottoposto ad un’attenta verifica, che si pone all’interno del processo di registrazione dell’Emergency Medical Team nel meccanismo dell’OMS.

A luglio del 2016, li modulo sanitario aveva già ottenuto un primo riconoscimento, entrando così a far parte del meccanismo europeo di Protezione civile, garantendo così una risposta in caso di eventi catastrofici.

Ora tocca all’Organizzazione mondiale della sanità.

La delegazione arriverà in città martedì mattina. Sarà accolta dalle autorità locali, prima della visita al polo logistico dell’EMT regionale. Dopo pranzo, sopralluogo al sito della Protezione civile che garantisce supporto logistico.

Mercoledì, invece, verranno visionati protocolli, seguiti da eventuali appunti o consigli e dalle conclusioni.

Saranno presenti alla visita per eventuali aiuti o integrazioni – spiega il dottor Raviolo - due funzionari della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento di Protezione civile.

Il primo giorno sarà dedicato alla valutazione della componente logistica, delle attrezzature sanitarie, strumentali, ovvero di tutto ciò che compone il modulo sanitario.

La seconda giornata sarà probabilmente rivolta alla valutazione della parte documentale e delle risorse umane”.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore