/ Economia

Economia | 21 gennaio 2018, 19:46

Comitato Consumatori: novità del 2018 su banche, carte di credito e viaggi volute dal Consiglio Europeo

Come ogni anno il Comitato Difesa dei Consumatori traccia il "preventivo" normativo del nuovo anno

L'avvocato Alessio Ghisolfi

L'avvocato Alessio Ghisolfi

Il 2018 stabilisce importanti progressi per i consumatori: normative aggiornate e nuove, imposte dalla Comunità europea, che tutelano i cittadini nell'ambito delle loro attività e della loro vita I riferimenti sono a pacchetti turistici, carte di credito e bancomat, assicurazioni.

Come ogni anno il Comitato Difesa dei Consumatori traccia il "preventivo" normativo del nuovo anno, ancora più pressante quest'anno vista la imminente scadenza della legislatura.

Come nei paesi anglosassoni il caffè o il giornale si potrà pagare utilizzando la carta di credito venendo incontro a una richiesta sempre più pressante dell'Europa e di numerosi consumatori che ben guardavano da sempre ad un metodo di pagamento rapido e fin troppo normale in altre nazioni.

Maggiore trasparenza anche nell'acquisto di viaggi on line, stessa tutela come nell' acquisto in agenzia, e possibilità di disdire il viaggio con rimborso del prezzo in caso di circostanze eccezionali (problemi di salute o un nuovo incarico di lavoro).

Naturalmente fanno sapere dalla sede di via xx settembre, il sito deve essere autorevole e riconosciuto quindi attenzione ai siti civetta che semplicemente truffano il consumatore.

Il discusso e caldo tema delle banche con introduzione della direttiva MiFID II a garanzia del consumatore che desidera investire denaro in pacchetti azionari, obbligazioni o altro La banca  avrà l'obbligo di specificare quali sono i rischi che corre, il pericolo e e i costi della procedura, il tutto con maggiore dettaglio e precisione. Dal 13 gennaio 2018 sei assiste ad una decisa riduzione delle commissioni applicate dalle banche per chi paga con carta di credito o bancomat.

La commissione non potrà essere superiore allo 0,2% del valore dell’operazione  con carta di debito e allo 0,3% per i pagamenti con la classica carta di credito.  

Sempre in tema di banche riferisce l'avvocato Alessio Ghisolfi del Comitato Difesa dei Consumatori (Cuneo via xx settembre n. 42 0171690431)  i contratti stipulati tra il cliente e la banca  stabiliscono una restituzione delle somme prelevate indebitamente da estranei attraverso la detrazione di una franchigia a carico degli utenti. Franchigia di 150 euro. Ora il Governo ha abbassato con decreto la franchigia a 50 euro. Il consumatore che subisce, sono migliaia ogni anno secondo il comitato,  il furto di 1000,00 euro dal bancomat avrà diritto a ricevere la restituzione di 950,00 euro (al netto del nuovo importo di franchigia).

 Il Comitato cuneese di via xx settembre annuncia un nuovo impegno anche in ambito dello sport a protezione del consumatore sportivo, ovvero di colui che esercitando una o più attività sportiva fornisce un concorso prezioso all'economia assumendo una vesta di consumatore che necessità ancora di maggiori tutele. E' in studio da parte del Comitato un ampio dibattito per la promozione di un convegno, in concorso con l'ufficio legislativo del Senato, che si terrà a Roma in primavera.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium