/ Attualità

Attualità | 22 gennaio 2018, 17:03

Savoia, Emanuele Filiberto a Roma: "La sepoltura a Vicoforte è momentanea"

In occasione delle celebrazioni per il 140° anniversario delle Guardie d'Onore del Pantheon, il 45enne ginevrino è tornato sulla traslazione delle salme di Vittorio Emanuele III e della regina Elena. "Mi rattrista vedere quanti politici abbiano fatto campagna elettorale su questa vicenda", ha aggiunto

Emanuele Filiberto di Savoia

Emanuele Filiberto di Savoia

"Il Pantheon di Roma dal 1878 è l'ultima dimora di tutti i re d'Italia e il fatto che Vittorio Emanuele III sia arrivato nel Belpaese è positivo. La traslazione della salma a Vicoforte, però, è momentanea: io spero veramente che non solo lui e la regina Elena, ma anche Umberto II e la regina Maria Josè possano un giorno avere come ultima sepoltura il Pantheon".

Sono queste le dichiarazioni che Emanuele Filiberto di Savoia ha rilasciato in occasione delle celebrazioni per il 140° anniversario delle Guardie d'Onore del Pantheon, a poco più di un mese dal trasferimento presso il Santuario vicese delle spoglie di Vittorio Emanuele III e di Elena di Savoia, che precedentemente riposavano ad Alessandria d'Egitto e Montpellier.

"Mi rattrista vedere quante persone e quanti politici abbiano fatto campagna elettorale su questa vicenda, senza neanche conoscerla a fondo - ha aggiunto -. Spero vi sia presto una rivisitazione storica sulla figura del re d'Italia in quel periodo: se ciò accadrà, con il tempo Vittorio Emanuele III sarà rivalutato".

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium