/ Cronaca

Cronaca | 22 gennaio 2018, 19:41

Il Comune di Barge ricorda e ringrazia Francesco Perrone, scomparso all'età di 80 anni

Immenso il patrimonio delle video interviste ai protagonisti della Resistenza da lui realizzate nel tempo, che sono state consegnate da Francesco stesso all’Istituto Storico di Torino

Francesco Perrone

Francesco Perrone

Presenza abituale in tutte le manifestazioni locali, di cui ha lasciato preziosa testimonianza con la sua telecamera, Francesco Perrone, originario di Barge e da anni residente a Bagnolo Piemonte, aveva una vera passione per la storia e per il valore della testimonianza.

Immenso il patrimonio delle video interviste ai protagonisti della Resistenza da lui realizzate nel tempo, che sono state consegnate da Francesco stesso all’Istituto Storico di Torino. Una passione a cui si era dedicato a tempo pieno dopo il pensionamento dagli uffici Fiat, in cui aveva lavorato come antesignano esperto di computer, una vocazione che ha trasmesso al figlio Alberto, da cui nascerà a breve un erede, certo non averlo potuto vedere sarà stata negli ultimi giorni di Francesco il dolore più profondo.

Un uomo curioso e sempre pronto a imparare Francesco Perrone, aveva frequentato con profitto i corsi della scuola Holden per migliorare tecniche di ripresa e di montaggio. Una lunga strada quella percorsa nei suoi ottant’anni, partendo dalla natia Capoloira, a cui per altro era rimasto molto legato, nel ricordo affettuoso della madre Ninin Picco, una donna forte che, rimasta vedova giovanissima, aveva saputo prendersi cura dei quattro figli, di cui oggi purtroppo non rimane nessuno. Francesco lascia la moglie Elena e il figlio Alberto.

cs

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium