/ Attualità

Attualità | 24 gennaio 2018, 11:15

Assessore comunale di Gambasca cede al Comune un suo terreno per la realizzazione di un parco giochi

Porzione di 90 metri quadrati che andrà in comodato d’uso all’Ente pubblico. La zona è quella di “Carpenetti”. Gli uffici poteranno avanti tutte le pratiche e poi si potrà procedere con i lavori

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Essere amministratori locali, in piccoli paesi di montagna, equivale il più delle volte ad una vera e propria “missione”. Una missione che, alle volte, va anche oltre il ruolo amministrativo e si trasforma in generosità al servizio del proprio paese.

A Gambasca succede infatti che Ezio Brondino, assessore e membro della Giunta comunale del sindaco Erminia Zanella, ha deciso di concedere in comodato d’uso al Comune una porzione di terreno (di sua proprietà) per realizzare un parco giochi pubblico.

L’intenzione di Brondino è stata accolta dall’esecutivo comunale, dove l’assessore in questione non ha preso parte alla votazione, con l’unanimità di voti favorevoli.

 “L’Amministrazione comunale – spiegano dal Municipio – nell’intento di sopperire alla carenza di attrezzature di svago destinate ai bambini, intende realizzare in paese un parco giochi al fine di dotare Gambasca di uno spazio ricreativo”.

Il Comune riceverà quindi in comodato d’uso gratuito 90 metri quadrati circa di terreno, in località Carpenetti. L’accordo tra le parti rimarrà in vigore per dieci anni.

Abbiamo valutato – continuano dal Comune – positivamente l’opportunità di avere a disposizione gratuitamente tale area, data l’importanza dell’esistenza di luoghi adibiti a parchi giochi per la crescita, l’incontro e la socializzazione dei bambini. Località Carpenetti risulta anche essere una zona di facile accesso, ed idonea alla collocazione di un parco giochi”.

Ora la pratica è in mano al responsabile dell’Area Tecnica, che dovrà attuare tutti i provvedimenti ed esperire le formalità necessarie per l’acquisizione del terreno. Poi potranno partire i lavori.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium