/ Attualità

Attualità | 24 gennaio 2018, 07:30

Dopo l’alluvione del 2016 i Garzini di Paesana torneranno accessibili: lavori per 110mila euro

A dicembre del 2016 il sito era stato oggetto di un sopralluogo del governatore della Regione Sergio Chiamparino. Per ripristinare la strada verrà utilizzata la tecnica dei micropali

Dicembre 2016: il sopralluogo di Sergio Chiamparino sulla frana ai Garzini

Dicembre 2016: il sopralluogo di Sergio Chiamparino sulla frana ai Garzini

Il Comune di Paesana si appresta ad intervenire sulla frana che – dall’alluvione del novembre 2016 – rende impraticabile e quindi chiusa al traffico la strada da dalla Provinciale per Pian Munè conduce alla borgata Garzini.

Sin dai primi giorni successivi alla calamità naturale lo smottamento era stato definito tra i più consistenti e tra quelli di più difficile soluzione, sia per l’estensione della frana che per la conformazione del versante a valle dalla strada.

A tratti, tecnici ed amministratori avevamo anche preso in considerazione la chiusura definitiva del tratto di strada, prendendo in considerazione l’uso di altre vie d’accesso alla borgata, dove non si registrano residenti stabili, ma solo proprietari di seconde case.

La frana era stata anche oggetto della visita del governatore della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, che era stato nelle Valli Po ed Infernotto, a dicembre 2016, per un sopralluogo, insieme ai rappresentanti ed ai funzionari degli Enti locali, sui luoghi maggiormente colpiti dall’ondata di maltempo.

Ora, l’intervento, predisposto da un progetto ad hoc redatto dallo studio ingegneristico Battaglia-Mulattieri-Delpodio, già conosciuto in paese, dove aveva curato i lavori di messa in sicurezza, consolidamento ed adeguamento normativo del ponte ad archi sul Po.

Sin dai primi giorni dopo l’ordinanza post alluvione – spiega il tecnico comunale Andrea Caporgnoavevamo dato mandato allo studio associato per uno studio sulla migliore possibilità d’intervento sulla strada d’accesso ai Garzini”.

L’intervento verrà coperto economicamente tramite un finanziamento ad hoc, nel quale rientra un programma di opere pubbliche urgenti, approvato con Ordinanza commissariale il 22 marzo 2017. 110mila euro le risorse economiche destinate ai lavori ai Garzini di Paesana.

Si tratta dello stesso provvedimento che ha destinato 200mila euro per i lavori sul canale scolmatore lungo il torrente Agliasco di cui avevamo dato notizia alcune settimane fa.

L’ordinanza – continua Caporgno – ha permesso l’accesso a nuove somme, per interventi più ‘corposi’”.

Verranno quindi posizionati dei micropali, che si fonderanno nel suolo; successivamente, verranno realizzati un cordolo ed un muro di cemento armato, che fungeranno anche da contenimento della massicciata stradale.

La Giunta comunale del sindaco Mario Anselmo ha approvato il progetto definitivo-esecutivo per le opere di consolidamento. La procedura per l’affidamento dei lavori è già stata aperta: i nomi delle ditte esecutrici potranno sapersi nella seconda metà del mese di febbraio.

Poi partiranno i lavori, che dovrebbero essere finiti per l’estate 2018.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium