/ Politica

Politica | 24 gennaio 2018, 19:25

Due anni fa scompariva Giulio Regeni, il ricordo del Governatore Chiamparino e dei Radicali

Si chiedono verità e giustizia sulla morte del ricercatore italiano

Due anni fa scompariva Giulio Regeni, il ricordo del Governatore Chiamparino e dei Radicali

A due anni dalla scomparsa di Giulio Regeni, anche il Governatore del Piemonte Sergio Chiamparino ha voluto ricordare la figura del giovane ricercatore italiano. "Il 25 gennaio 2016 scomparve al Cairo. Fu ritrovato in un fosso il 3 febbraio, morto dopo giorni di torture brutali. Sono passati due anni e nessuno ha ancora accertato le responsabilità della morte di Giulio Regeni, anzi le notizie si rincorrono confuse e le responsabilità vengono rimpallate tra Egitto e Inghilterra". "Una tortura mai finita, per i genitori di Giulio, che con dignità e compostezza affrontano dolore e non rinunciano a chiedere che verità sia fatta", ha aggiunto Chiamaparino. "La Regione Piemonte è al loro fianco, e ha aderito fin dall’inizio alla campagna promossa da Amnesty International - Italia Verità per Giulio Regeni". "Mi auguro che questa mobilitazione, costante, quotidiana, possa portare a fare luce su quanto accadde in Egitto due anni fa, così come analoga mobilitazione ha permesso di aprire uno spiraglio di speranza sulla revisione del processo al medico Ahmadreza Djalali", ha concluso il Governatore del Piemonte. "Un forte abbraccio ai genitori di Giulio, siamo al vostro fianco". Giulio Manfredi dell'associazione radicale Adelaide Aglietta ha invece scritto: "Alle ore 19:41 del  25 gennaio 2016, il ricercatore italiano Giulio Regeni, 28 anni, inviò un SMS alla fidanzata in Ucraina, scrivendo che stava uscendo dalla sua casa del Cairo, in Egitto. Il 3 febbraio 2016, il corpo nudo e atrocemente mutilato di Giulio Regeni fu ritrovato in un fosso lungo la strada Cairo-Alessandria, alla periferia del Cairo". "Domani, martedì 25 gennaio 2018, alle ore 19.41, su iniziativa di Amnesty International, in oltre cento località in tutto il mondo saranno accese fiaccole per non dimenticare, per continuare a chiedere verità e giustizia per Giulio Regeni. A Torino la fiaccolata si svolgerà in Piazza Castello".

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium