/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Nel borgo marinaro di Gioiosa Marea e a pochi passi dal mare, pittoresca recentemente ristrutturata. La casa, dotata...

Frazione Diano Serreta, a soli 3,5 km dalle spiagge in splendida posizione con vista mare, vendesi casa...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | venerdì 09 febbraio 2018, 13:24

Ufficiale: Alstom Savigliano produrrà cinque nuovi pendolino per Italo

Intanto procede la produzione di 27 treni regionali “Jazz”. 150 treni "Pop" in fase di prototipazione, così come le 252 carrozze per l'americana Amtrak. Nei prossimi giorni potrebbero esserci novità tra sindacati e azienda sull'accordo per il Pdr

Il direttore del sito di Savigliano Davide Viale con una carrozza Ntv

Mentre si parla della vendita del gruppo Italo agli americani di Gip (Global Infrastructure Partners) per un valore di 2,5 miliardi, all’Alstom di Savigliano è arrivata nei giorni scorsi l’ufficialità sulla commessa di cinque nuovi treni Ntv che vanno ad aggiungersi alla flotta di 12 treni ad alta velocità prodotti nello stabilimento di via Ottavio Moreno e che verranno ultimati entro marzo/aprile 2018.  

La lastratura di questi treni detti “Evo” partirà nel mese di maggio, mentre la produzione vera e propria è prevista nel mese di settembre.

Intanto procede la produzione di 27 treni regionali “Jazz” entrata a fine gennaio a pieno regime, mentre sono in fase di prototipazione i 150 convogli “Pop”, commessa di Trenitalia destinata alle linee regionali di 900 milioni. La produzione di questo treno - che ha la caratteristica di essere elettrico e monopiano – potrebbe cominciare a settembre 2018 con un primo pacchetto di 57 treni.

Durante la III^ Commissione consiliare di ieri, giovedì 8 febbraio, in Sala Vinaj a Cuneo l'Assessore Regionale ai Trasporti Francesco Balocco ha fatto riferimento al "contratto ponte" di 102 milioni siglato da Trenitalia e Agenzia Mobilità Piemontese sull'acquisto di nuovi treni regionali: la volontà dell'assessorato è di far convergere questi investimenti sui treni "Pop" prodotti nello stabilimento saviglianese, ma al momento non c'è ancora l'ufficialità. Con questa somma la Regione Piemonte potrebbe ottenere dai 15 ai 17 convogli.

Oltre a Ntv e Trenitalia c’è l’importante commessa per Amtrak di 252 carrozze per cui al momento si stanno realizzando dei prototitpi.

Per quanto riguarda la delicata fase sindacale che ha portato al mancato accordo sul Premio di risultato e su altri punti i sindacati hanno chiesto di riaprire le trattative in Assolombarda. Non è ancora stato fissata al momento la data su un nuovo incontro tra le parti sindacali e i vertici aziendali. Nei prossimi giorni potrebbero esserci novità in questo senso.

Daniele Caponnetto

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore