/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

(IM) vicinissimo piazza del mercato ampio monolocale mq 35 luminoso con parete mobile per separare zona cucina/notte,...

Marca Orsi 1.22 ottime condizioni telefonare ore pasti

DELTA Gold diesel anno 09/2011 km 87.000 colore blu con cambio automatico 6 marce e con possibilità di usare il cambio...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | venerdì 09 febbraio 2018, 15:35

Dogliani, funerali più costosi: "Dogliani Futura" solleva la polemica

Il sindaco Paruzzo: "E' una legge regionale che esiste dal 2011, i soldi andranno al gestore del cimitero e non al comune"

Foto generica

"Dogliani, il paese che è stato di Luigi Einaudi, è ora un posto da cui fuggire, anche da morti."

E' con queste parole, particolarmente forti, che si conclude la lettera inviata al nostro giornale dal gruppo "Dogliani Futura", incentrata sulle modalità di inumazione effettuate nel territorio comunale e sul fatto che il costo dei funerali subirà una maggiorazione di 250 euro per coprire i costi di specializzazione del personale che provvederà all'inumazione.

Dogliani Futura sottolinea nella lettera che, se c'è stata una gara d'appalto per la gestione del cimitero e delle attività concernenti, aggiungere conseguentemente un servizio e un costo successivo sia quantomeno strano. Allo stesso tempo si chiede a chi vadano i soldi.

La risposta al sindaco Franco Paruzzo: "La gestione del cimitero è stata affidata al CALSO e i 250 euro in aggiunta saranno dati all'azienda, non al comune. Abbiamo semplicemente applicato una legge regionale che esiste dal 2011 e che indica i portantini come dipendenti del servizio di pompe funebri fino alla porta del cimitero, ma come dipendenti dell'ente di gestione al di là di essa. Si tratta di un costo, per il CALSO, che deve essere ammortizzato."

s.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore