/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

(IM) vicinissimo piazza del mercato ampio monolocale mq 35 luminoso con parete mobile per separare zona cucina/notte,...

Marca Orsi 1.22 ottime condizioni telefonare ore pasti

DELTA Gold diesel anno 09/2011 km 87.000 colore blu con cambio automatico 6 marce e con possibilità di usare il cambio...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | venerdì 09 febbraio 2018, 12:00

“Il destino del corpo e la memoria”: a Cuneo una tavola rotonda sul delicato tema del fine vita

Appuntamento martedì 20 febbraio dalle ore 17 alle 19 in Sala San Giovanni -via Roma 4. L'evento è organizzato da Società per la Cremazione di Torino, Fondazione Fabretti e So.crem di Bra, con il patrocinio della Città di Cuneo. Ingresso libero e gratuito

“Il destino del corpo e la memoria”. È il titolo della tavola rotonda che si svolgerà martedì 20 febbraio in Sala San Giovanni a Cuneo.

Si tratta di un appuntamento culturale che guarda alle nuove realtà che stanno maturando sul territorio - spiega Ana Cristina Vargas, direttore scientifico di Fondazione Fabretti -. L’incontro vuole offrire un’occasione di confronto e riflessione su un tema tabù: quello del fine vita. Un argomento di cui si parla poco e male. Vogliamo affrontarlo attraverso persone qualificate con un occhio di riguardo a temi di stretta attualità, come il significato della cremazione oggi e il quadro normativo, le scelte di fine vita, la morte nell’era digitale, il rito del commiato e il sostegno al lutto”.

Organizza Società per la Cremazione di Torino, Fondazione Fabretti e So.crem di Bra, con il patrocinio della Città di Cuneo.

L'incontro, a ingresso libero e aperto a tutti, si svolgerà dalle 17 alle 19.

Dopo il saluto delle autorità cittadine e dei presidenti So.crem di Bra e SOCREM Torino Gian Massimo Vuerich e Giovanni Pollini interverranno i relatori.

Adriano Favole dell'Università di Torino e presidente di Fondazione Fabretti aprirà gli interventi con riflessioni antropologiche sul fine vita. Il tema della cremazione nel panorama normativo sarà affrontato dall'avvocato e consigliere SOCREM Torino Alice Merletti. Il rito del commiato sarà invece presentato dal cerimoniere Carlo Giraudo; a seguire il filosofo ed esperto in 'Digital death' Davide Sisto sul senso della morte nella società digitale. Di percorsi decisionali e scelte di fine vita parlerà Valeria Cappellato dell'Università di Torino. Chiuderà gli interventi il direttore scientifico di Fondazione Fabretti Ana Cristina Vargas sulla perdita e il sostegno al lutto.

Per informazioni: info@fondazionefabretti.it - telefono 011 5812314.


cristina mazzariello

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore