/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

(IM) vicinissimo piazza del mercato ampio monolocale mq 35 luminoso con parete mobile per separare zona cucina/notte,...

Marca Orsi 1.22 ottime condizioni telefonare ore pasti

DELTA Gold diesel anno 09/2011 km 87.000 colore blu con cambio automatico 6 marce e con possibilità di usare il cambio...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | venerdì 09 febbraio 2018, 19:05

Tunnel di Tenda, AstraCuneo: "Risolvere la faccenda, pena la credibilità della nostra provincia"

Diego Pasero: "Dimenticarsi del nostro settore, significa scordarsi dell’intera economia produttiva della Granda"

In attesa di comprendere quale sarà la decisione in merito ad una possibile risoluzione del contratto da parte di Anas, nei confronti della società incaricata dei lavori al Tunnel del Tenda, l’Associazione AstraCuneo, nelle parole del Presidente Diego Pasero, esprime perplessità, sulla mancata attenzione, da parte dell’insieme del contesto politico ed istituzionale locale sul problema imminente: vale a dire il divieto di transito per i veicoli superiori alle 19 tonnellate.

Oggi i riflettori sono puntati sul cantiere lumaca del Tenda, ma gli autotrasportatori cuneesi che riforniscono la Costa Azzurra continuano a essere interdetti dalla circolazione lungo la RD 6204 della valle Roya. Si tratta di un atto ostile e discriminatorio della Francia, non solo perché palesemente contrario al libero esercizio dell’economia del nostro territorio, ma anche perché nel frattempo i camion francesi continuano a passare, senza essere sanzionati” spiega il Presidente.

Dimenticarsi del nostro settore, significa scordarsi dell’intera economia produttiva della Granda. Chiediamo che la politica, le istituzioni e tutte le categorie, si uniscano a questa causa al fine di trovare soluzioni in tempi brevi. Ne va della credibilità della nostra Provincia.”  

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore