/ Politica

Politica | 11 febbraio 2018, 08:05

Tra le iniziative promozionali della Lega c’è anche il “Vinci Salvini”

Previsti premi giornalieri e settimanali. Chi clicca il maggior numero di “Mi piace” si aggiudica una telefonata col leader e un post con la propria foto. Poi c’è il super premio: la possibilità di un incontro riservato col Capitano

Tra le iniziative promozionali della Lega c’è anche il “Vinci Salvini”

Che fosse una campagna elettorale strana lo si era capito. Che la politica avesse assunto una deriva leaderistica non è di oggi. Ma che si arrivasse al “divismo” questo è un aspetto che probabilmente politologi e sociologici non hanno ancora valutato appieno.

Verrebbe da osservare che la fantasia, in una stagione in cui va forte il pensiero debole, non ha limiti. Mutuando dal “Gratta e Vinci” arriva il “Mi piace e vinci” se clicchi il tuo leader il quale, per mostrarti la sua gratitudine, ti degnerà di una speciale considerazione.

Sul sito della Lega è comparso il “Vinci Salvini!”, una sfida social su Facebook in vista delle elezioni politiche del 4 marzo, che farebbe accapponare la pelle al povero Senatur, se non fosse alle prese con problemi di ben altra natura.Per acquisire punti, si legge sul sito 'SalviniPremier.it', si deve mettere “Mi piace” ai post della pagina ufficiale del leader del Carroccio (che non siano stati pubblicati da più di tre giorni).

Coloro che per primi metteranno il “Mi piace” si aggiudicheranno ricchi premi & cotillons.E sono proprio questi, oltre alla già singolare modalità dell’iniziativa, a sorprendere.Il vincitore giornaliero vince una telefonata con Salvini, "oltre a un post con la propria foto, che verrà diffuso sui canali social del Capitano a un pubblico di quasi 3 milioni di persone".

Ma c’è anche un premio maggiore per il vincitore della classifica settimanale:il fortunato potrà avere un vis a vis con Matteo Salvini in carne ed ossa, in un incontro riservato con lui. Sono previsti – come si annuncia sul sito wwwsalvinipremier.it –, se il vincitore lo vorrà, un video che verrà pubblicato su Facebook, Instagram, Twitter e YouTube". Così va la politica al tempo dei social.

GpT

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium