/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

(IM) vicinissimo piazza del mercato ampio monolocale mq 35 luminoso con parete mobile per separare zona cucina/notte,...

Marca Orsi 1.22 ottime condizioni telefonare ore pasti

DELTA Gold diesel anno 09/2011 km 87.000 colore blu con cambio automatico 6 marce e con possibilità di usare il cambio...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | lunedì 12 febbraio 2018, 07:45

Racconigi esulta: è suo il carro vincitore del carnevale di Mondovì (FOTO)

"Il trionfo della vita" ha preceduto "La natura si ribella" (Candiolo) e "Di questi giorni infernali noi facciamo alla romana" (Cambiano). Fra i gruppi mascherati esulta "Aggiungi un posto a tavola" (parrocchia Cuore Immacolato di Maria, Mondovì)

Gli effetti luminosi e i movimenti del carro allegorico ("Il trionfo della vita"), abbinati a una coreografia ben strutturata e scenograficamente coinvolgente, hanno consentito a Racconigi di sollevare il trofeo destinato ai vincitori dell'edizione 2018 del carnevale di Mondovì, le cui sfilate sono andate in scena domenica 4 e 11 febbraio.

Alle spalle dei primi classificati si sono posizionati Candiolo ("La natura si ribella"), Cambiano ("Di questi giorni infernali noi facciamo alla romana") e Scalenghe ("Vorrei ma non posto"), come sentenziato dalla giuria composta da Enrico Natta, Sergio Bruno, Graziella Bruno, Antonio Costamagna, Eugenio Cozza, Marco Manfredi e Cristina Olivieri

Per quanto concerne la tenzone riservata ai gruppi mascherati, nuovo successo per i monregalesi della parrocchia Cuore Immacolato di Maria con "Aggiungi un posto a tavola", seguiti da Sant'Anna Avagnina ("Con la testa fra le nuvole"), dalle Frazioni ("Inverno alle Hawaii") e dal Ferrone ("Pachidermi e pappagalli").

Capitolo riconoscimenti speciali: il premio del presidente, assegnato in base al dettaglio maggiormente curato, è andato al carro di Margarita ("Il gladiatore: al mio segnale scatenate il carnevale") per lo sguardo del cavallo.

Il premio "La Stampa" per il carro più cliccato in rete è andato a Cambiano, quello per l'animazione travolgente a Peveragno ("Gulliver in Granda con i Pevepuziani"), quello per l'unico carro di Mondovì a San Quintino-Villero di Bastia ("VilLEGOlandia - Un minimega carro"), quello per il carro più colorato a Margarita, quello per la sfilante più giovane a Candiolo (Carola, 1 mese d'età). 

Passando ai gruppi mascherati, premiati i "Figli dei Flintstones" di Fossano per la loro simpatia e il "Pianfei Clown Circus" della Pro Loco di Pianfei per la raffinatezza dei costumi e l'originalità del tema. Riconoscimento speciale, infine, a Davide Mazzucco e a tutto il gruppo di volontari della Protezione Civile.

A margine della cerimonia di premiazione, svoltasi presso la "Cà del Moro" ("Dancing Christ"), il presidente della "Famija Monregaleisa", Enrico Natta, ha detto: "La 'Famija Monregaleisa' è orgogliosa di questo carnevale, una manifestazione grandiosa, emozionante, in grado di proiettare il nome di Mondovì ben oltre i propri confini naturali. Dalle numerose citazioni televisive, tra cui voglio sottolineare ancora una volta la diretta Rai nazionale (RaiNews24, ndr), sino al clamoroso successo sui social network con più di 200mila interazioni ottenute su Facebook e Instagram.

Il nostro è ormai un carnevale globale, così grande grazie all'impegno immenso della Corte del Moro: a loro va in primis il mio ringraziamento e della 'Famija Monregaleisa', nonché quello dell'intera città da loro rappresentata. Grazie all'amministrazione comunale che crede fortemente nel Carlevè, così come tutti i nostri sponsor privati, capeggiati da un'istituzione che definirei fondamentale: la Fondazione CRC.

Grazie ai numerosissimi sfilanti e ai preziosissimi responsabili di ogni singolo gruppo, maestri nel creare abiti e scenografie di altissima qualità. Grazie a tutti i volontari della 'Famija Monregaleisa' e a quelli della Protezione Civile, coordinati dal responsabile della sicurezza Luca Santoro.

Grazie anche a tutte le forze dell'ordine per l'indispensabile lavoro che garantisce la sicurezza della nostra manifestazione. Il Carlevè è un insieme di tante piccole cose che, unite, danno vita a un evento favoloso"

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore