/ Politica

Politica | 12 febbraio 2018, 15:40

Museo Egizio di Torino, Crosetto (FDI): "Caso ad hoc montato su Mollicone, fake news contro cui faremo ricorsi opportuni"

Riceviamo e pubblichiamo

Guido Crosetto

Guido Crosetto

Guido Crosetto, coordinatore nazionale di Fratelli d’Italia interviene sulla vicenda del Museo Egizio di Torino e delle presunte minacce di rimozione del direttore Greco.

“Gravissima la vicenda inventata sul direttore del museo egizio. Quando una autorevole agenzia e poi testate decidono di trasformare completamente le parole di una persona, facendogli dire cose mai detto, significa che si è superata una soglia pericolosissima. È accaduto a Mollicone, responsabile cultura di FDI che ha criticato giustamente la discesa in campo politico dei vertici tecnico/politici del ministero e si è trovato invece a veder riportare minacce di licenziamento al direttore Greco. Lui invece ha detto l'opposto e cioè che FDI avrebbe scelto i tecnici per bravura e non per appartenenza. Quindi, semmai, Greco sarebbe protetto dalla sua professionalità e dai suoi risultati. È stato inutile che questi concetti siano stati ribaditi subito da me, coordinatore nazionale, ieri. Oggi i giornali, La stampa in particolare, usano come una mazza questa fake news. Per questo presenteremo immediatamente ricorso all'Agicom per violazione della legge sulla par condicio, chiedendo che lo stesso spazio usato per diffondere falsità, incuranti delle smentite e delle precisazioni immediatamente fatte sia da me che da Mollicone”.

c.s.

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium