/ Fossanese

Fossanese | 12 febbraio 2018, 18:03

A Fossano si celebra il “Giorno del Ricordo”

Giovedì 15 febbraio, organizza il circolo culturale “Il Ragno”. La presidente Anna Mantini: “Le Foibe rappresentano un lutto di dimensioni europee"

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Il circolo culturale “Il Ragno”, con il patrocinio della Provincia di Cuneo e della Città di Fossano, organizza per la giornata di gioverdì 15 febbraio un evento commemorativo per il “Giorno del Ricordo”, dedicato alle Vittime delle Foibe e al dramma degli Esuli istriano-dalmati.

L’evento, che si svolgerà nella mattinata, intende promuovere una diffusa coscienza e consapevolezza civica su un Martirio troppo spesso dimenticato o messo in secondo piano.

“Le Foibe - spiega Anna Mantini - rappresentano un lutto di dimensioni europee, che il clima di guerra fredda ideologica di un passato ancora purtroppo recente ha confinato ai margini del ricordo. E’ necessario infrangere il silenzio, un silenzio assordante che ha costretto tante famiglie italiane a vivere il lutto e la persecuzione operata dal sanguinario regime jugoslavo. Adesso sono maturi i tempi per un corale unanime riconoscimento di una delle pagine più tremende della storia del Popolo italiano, macchiate del sangue dei nostri connazionali della Venezia Giulia e della Dalmazia”.

“La piena adesione istituzionale che caratterizza questo prezioso appuntamento commemorativo e per la quale ringrazio gli Enti patrocinatori - conclude la Consigliera comunale e Presidente del “Circolo culturale Il Ragno” - rappresenta un acquisito sentimento di condivisione della tragedia accaduta tra la fine della seconda guerra mondiale e l’immediato secondo dopoguerra, e di solidarietà nei confronti di autentici Martiri italiani”.

La cerimonia prevede, alle ore 10, la Santa Messa nella Cappella di Santa Maria Ausiliatrice ai Salesiani in via Verdi 22, con successivo trasferimento dei partecipanti alle ore 10,45 nella antistante piazza Norma Cossetto per la deposizione della Corona commemorativa da parte delle autorità, delle Associazioni d’arma e degli allievi delle Scuole cittadine accompagnati dagli insegnanti.

c.s.

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium