/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

(IM) vicinissimo piazza del mercato ampio monolocale mq 35 luminoso con parete mobile per separare zona cucina/notte,...

Marca Orsi 1.22 ottime condizioni telefonare ore pasti

DELTA Gold diesel anno 09/2011 km 87.000 colore blu con cambio automatico 6 marce e con possibilità di usare il cambio...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | martedì 13 febbraio 2018, 18:12

"Inutile invitare all'utilizzo dei mezzi pubblici se il servizio è obsoleto"

Riceviamo e pubblichiamo

Foto generica

Gentile Direttore,

per ragioni di lavoro mi trovavo sul treno partito da Alba con arrivo a Cuneo quando a Centallo la corsa si ferma in quanto è stato segnalato il deragliamento di un treno merci alla stazione di Cuneo.

Il capo stazione ci ha fatto scendere tutti e condotti come degli scolaretti nell’attigua piazza, a questo punto ci viene comunicato che il servizio è ancora interrotto e che dovremmo proseguire con i pullman messi a disposizione dell’ente ferrovie. Dopo un po’ di attesa veniamo a sapere che tale servizio sostitutivo avverrà solo dalla stazione di Fossano, a questo punto tutti siamo stati dirottati sul treno che va a Fossano, dove all’uscita si trovavano i pullman, come nei film di fantozzi, tutti i passeggeri si precipitano sui pullman con spintoni e pestoni pur di prendere posto.

Questo è quanto mi è capitato la scorsa settimana, chiaramente con il consueto ritardo sulla tabella di marcia di ben due ore.

Mi permetto di dire: è mai possibile che tutti ci invitano all’utilizzo del mezzo pubblico e poi scoprire che queste linee sono obsolete, prive di manutenzione, perché il treno merci è deragliato (non per colpa del macchinista che accortosi che qualcosa non funzionava grazie alla sua esperienza è riuscito ad evitare il peggio, pensate se sopra c’erano dei passeggeri)?

Senza fare facile polemica mi permetto di dire che anche questa giunta regionale e soprattutto tenuto conto che l’assessore ai trasporti è l’ex Sindaco di Fossano Francesco Balocco, ora candidato al parlamento, che conosce bene il disservizio di queste tratte ferroviarie cuneese in questi cinque anni di suo governo regionale cosa ha fatto per migliorarlo, solo parole, il governo centrale guidato sempre dai suoi amici di partito ha continuato nei tagli, certo che poi la gente non si serve dei mezzi pubblici, quindi le politiche che predicano sul fermo dei mezzi privati per tutelare l’ambiente dove sono, sono solo sulla carta e parole buttate per la campagna elettorale , ma noi che dobbiamo servirci dei mezzi pubblici di trasporto non ci sentiamo più tutelati, siamo solo prede a cui applicare degli aumenti tariffari per servizi che non ci sono.

Grazie,

Germano Rocchia

Al Direttore

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore